QUARESIMA E PASQUA 2011

Andare in basso

QUARESIMA E PASQUA 2011

Messaggio  Ospite il Mar 1 Feb - 10:55

SOLO INSIEME SI PUò LAVORARE E COSTRUIRE QUALCOSA DI BUONO.
VI ASPETTO!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: QUARESIMA E PASQUA 2011

Messaggio  okki blu il Mar 1 Feb - 22:34

cercherò di non mancare...... Very Happy
avatar
okki blu

Numero di messaggi : 5018
Data d'iscrizione : 02.05.09
Località : Pianeta Marte

Torna in alto Andare in basso

Re: QUARESIMA E PASQUA 2011

Messaggio  007 il Mar 1 Feb - 22:52

Sarei andato volentieri a Sellia, domani pomeriggio lavoro...
avatar
007

Numero di messaggi : 26114
Data d'iscrizione : 29.11.08

Torna in alto Andare in basso

Re: QUARESIMA E PASQUA 2011

Messaggio  Ospite il Gio 3 Feb - 23:24

Ciao a tutti....Ho trovato questa meditazione....leggetela...è bellissima...Racchiude in sè il mistero della vita e può aiutare a capire tante cose....

L'umiltà apre la via alla santità

Nessuno diventa santo se non è umile.
Dall’inverno alla primavera. L’anno ti fa meditare sulla vita e sulla morte. Si nasce bianchi come la neve, e sotto la neve diventiamo polvere.
L’uomo appare al mondo con la veste bianca, spunta sulla terra come una gialla primula, ed ogni giorno è invidiato per la sua bellezza e tenerezza, fiorellino di prato tra l’erba verde.
Cresce il suo stelo, e gli uccelli lo guardano come si guarda un amico, e attendono le briciole del suo pane, guadagnato col sudore della sua fronte.
La primula muore nel tempo che cammina ed appaiono sullo stelo di una rosa le sue spine.
I suoi boccioli attirano lo sguardo della colomba e, al canto dell’usignolo, essa muove i suoi petali come un segno di amicizia: è la giovinezza che s’avanza come un bocciolo in fiore. Ancora tenere sono le sue foglie e sfumati i suoi colori, il suo profumo attira lo sguardo di Dio su di lei.
Essa è ormai pronta alla maturazione. I suoi germogli destano sorpresa e fanno rimanere in attesa di quel che sarà e che farà, mentre la sua primavera, tra le braccia beate del Creatore, è rimasta per essa solo un ricordo.
L’estate è in arrivo con i suoi frutti, con le sue vie di intrapresa, con le sue conquiste, con le sue gioie e le sue sorprese: quei malanni che attaccano anche il corpo più forte al vento e alla grandine.
Arriva poi l’autunno, la stagione dei ripensamenti: i fiori cadono, cadono le foglie… la natura diventa arida, secca.
C’è da meditare sull’anno che muore e che non torna più, su quando le povere spoglie mortali, sotto la neve, ritorneranno bianche come il primo giorno della loro vita.
Il peccato le ha sporcate, le ha rese indegne del Creatore, ma i movimenti della natura le hanno purificate con quel che era, che è e che sarà nei disegni di Dio.
Camminiamo insieme verso la primavera felice e serena, senza odio e vendette, senza tristezza e preoccupazioni, placidi e tranquilli nelle braccia del Signore.
Egli è l’Autore della grazia e la grazia è la vita della pace. Pace interiore è espressione della bontà, della carità, della generosità.
L’uomo egoista che ama solo se stesso non possiede la serenità di spirito, invece l’uomo che ama i suoi fratelli e dona ogni giorno per essi il frutto del suo lavoro è l’uomo pacifico, più ricco dei ricchi. Il suo riposo è un vero riposo.
Dobbiamo vivere in grazia di Dio e crescere nello stato di grazia.
Preghiamo il Signore che ci aiuti a scacciare il serpente che rode il superbo e l’orgoglioso, perché nostro fratello, ed anch’egli ha bisogno di conversione e di pace.
La superbia è la radice di ogni peccato.
Cerchiamo di vivere nell’umiltà tutti i giorni della nostra vita; così facendo vivremo anche il giorno della nostra morte.
L’abitudine porta a continuare la via intrapresa. Se questa porta al bene, senza fatica ricostruiremo un avvenire pieno di felicità.
Fratello, ricordati «che sei polvere ed in polvere ritornerai» (dalla Liturgia), con tutti i tuoi progetti buoni o cattivi.
Non farti sangue marcio, ma alimentati con il Corpo e con il Sangue di Cristo, in modo da purificarlo ogni giorno col tuo spirito di abbandono e di carità.
A chi ti tende la mano dona il tuo cuore, la tua parola buona, il tuo aiuto, la tua carità, il tuo consiglio, e fidati di Dio, poiché chi si è fidato di Lui non è mai rimasto deluso.
Lavora con Lui alla scuola dei Santi, e non lavorare con satana alla scuola dei demoni, poiché lo spirito della luce è più potente di quello delle tenebre.
Nella luce si opera il bene, mentre nelle tenebre si soffoca anche quello che si è operato.
Ecco sull’altura una chiesetta solitaria, che sembra dirti: «Vieni a trovarmi… qui c’è il Re dei re, il Padre dei poveri e dei ricchi, il Consigliere eterno, il vero Amore, la Trinitaria Unione.
Qui troverai il pane per sfamarti, la speranza per arrivare dove Lui ti chiama, la carità verso i fratelli e la fede per riconoscerLo Dio e Padrone tuo e di tutte le cose.
Egli è il conforto dei tribolati, la via degli erranti, la salvezza dei naufraghi, il sostegno dei malati, il gaudio della vita».




Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: QUARESIMA E PASQUA 2011

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum