Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Andare in basso

Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 30 Ott - 1:32

Halloween





L’Encyclopedia Americana dice: “Elementi delle usanze di Halloween risalgono a una cerimonia di epoca precristiana tramandata dai druidi [antichi sacerdoti celtici]. I celti festeggiavano due divinità principali: un dio sole e un dio dei morti . . . la cui festa cadeva il 1° novembre, che per loro segnava l’inizio del nuovo anno. La celebrazione dei defunti fu un po’ alla volta incorporata nel rituale cristiano”.


===============================================================================================
Oaxaca Fiesta de Muertos - Day of the Dead - Todos Santos - Dia de Muertos en Oaxaca
All Saints Day

===============================================================================================

Cosa ne pensate voi ??

Dovrebbero i cristiani celebrare questa festa ??


Ultima modifica di armando mirante il Mer 28 Mar - 3:07, modificato 6 volte
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  Keope il Sab 30 Ott - 16:42

Ciao Armando la festa di Halloween non si collega in alcun modo con la festa cattolica di Tutti i Santi e della Commemorazione dei defunti, sono due cose completamente diverse.
Halloween è la forma contratta dell'espressione inglese "All Hallows'Eve day" che letteralmente significa vigilia d'Ognissanti.

La festa cattolica di Tutti i Santi non è legata ad Halloween, è stata instaurala da Papa Gregorio IV nell'anno 840, originariamente si celebrava nel mese di maggio e non il 1° novembre. Fu nel 1048 che Odilo de Cluny decise di spostare la celebrazione cattolica all'inizio di novembre al fine di detronizzare il culto a Samhain. In inglese la vigilia si chiama "All Hallowed Eve", che divenne poi Halloween.

Il 31 ottobre, è una data importante non soltanto nella cultura celtica, ma anche nel satanismo. E' uno dei quattro sabba delle streghe. I primi tre segnavano il tempo per le stagioni "benefiche": il risveglio della terra dopo l'inverno, il tempo della semina, il tempo della messe. Il quarto sabba marcava l'arrivo dell'inverno e la "sconfitta" del sole, freddo fame, morte.

E' una festa tipicamente americana anche se affonda le sue radici nella cultura celtica. Ovviamente ormai è stata assorbita un pò in tutta Europa, anche in Italia.

avatar
Keope

Numero di messaggi : 2053
Data d'iscrizione : 26.01.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 30 Ott - 23:12

Ciao Keppe, Mi auguro che stai bene e ti ringrazio dei tuoi commenti.

Secondo la Catholic Encyclopedia, Ognissanti è una festa che serve a “onorare tutti i santi, conosciuti e sconosciuti”. Alla fine del II secolo i sedicenti cristiani cominciarono a onorare quelli che erano stati martirizzati per la fede e, ritenendoli già insieme a Cristo in cielo, li pregavano perché intercedessero a loro favore. Una commemorazione regolare ebbe inizio il 13 maggio del 609 o 610 E.V., quando papa Bonifacio IV dedicò il Pantheon — il tempio romano di tutti gli dèi — a Maria e a tutti i martiri. Jean Markale, esperto francese di studi celtici, osserva: “Gli dèi romani cedettero il posto ai santi della religione trionfante”.

Lo spostamento della data a novembre avvenne sotto il pontificato di Gregorio III (731-741 E.V.), il quale dedicò a Roma un oratorio a tutti i santi e ordinò che venissero onorati il 1° novembre. Il motivo esatto di questa iniziativa non è noto. C’è chi ritiene, però, che essa sia stata presa perché in Inghilterra veniva già celebrata una festa analoga nello stesso giorno. The Encyclopedia of Religion osserva: “Samhain continuò a essere una festa molto diffusa tra le popolazioni celtiche durante tutta la cristianizzazione della Gran Bretagna. La chiesa britannica cercò di distogliere questo interesse per le tradizioni pagane aggiungendo al calendario una festa cristiana nella stessa data di Samhain. . . . La commemorazione di Ognissanti che si teneva in Gran Bretagna nel Medioevo potrebbe aver dato inizio alla celebrazione universale di questa festa in tutta la chiesa cristiana”.

Markale, fa notare la crescente influenza che i monaci irlandesi avevano a quell’epoca in tutta Europa. Anche la New Catholic Encyclopedia osserva: “Gli irlandesi spesso riservavano il primo del mese a feste importanti e il 1° novembre, segnando anche l’inizio dell’inverno celtico, sarebbe stata una data adatta per una festa di tutti i santi”. Infine, nell’835 E.V., papa Gregorio IV rese questa festa universale.

Quanto alla festa dei morti, in cui si recitano preghiere per aiutare le anime che sono nel Purgatorio a ottenere la beatitudine celeste, a stabilire di celebrarla il 2 novembre furono, nell’XI secolo, i monaci del monastero francese di Cluny. Anche se questa commemorazione di tutti i defunti è in apparenza una festa cattolica, è chiaro che la gente comune era confusa al riguardo. La New Catholic Encyclopedia fa notare che “durante tutto il Medioevo era convinzione popolare che in questo giorno le anime che erano nel Purgatorio potessero apparire sotto forma di fuochi fatui, streghe, rospi, ecc”.

Non riuscendo a sradicare le credenze pagane dal cuore del suo gregge, la Chiesa si limitò a nasconderle dietro una maschera “cristiana”. Sottolineando questo fatto l’Encyclopedia of Religion dice: “La celebrazione cristiana, la festa di Ognissanti, commemora i santi del cristianesimo conosciuti e non conosciuti proprio come Samhain riconosceva e onorava le divinità celtiche”.

Riguardo questo soggetto L’Encyclopædia Britannica (1959), Volume 11, pagina 107 dice “È quasi certo che la chiesa cristiana cercasse di eliminare o soppiantare la festa druidica dei morti introducendo la celebrazione alternativa del giorno d’Ognissanti il 1° novembre. Questa festa fu istituita in onore di tutti i santi, noti e ignoti, ma non riuscì a sradicare la festa pagana di Samhain”.

Saluti
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Lun 13 Dic - 20:07

ALCUNE DOMANDE SUL NATALE


(1) Ges'u `e nato veramente il 25 dicembre?

(2) Chi erano i “ReMagi”, ed erano proprio tre?

(3) Che tipo di stella li guid`o da Gesu` ?

(4) Cosa c’entra Babbo Natale con Ges`u e la sua nascita?

(5) Come considera Dio la consuetudine di farsi, o per meglio dire scambiarsi,regali a Natale?



Cosa ne pensate ??


==============================================================================================







Ultima modifica di armando mirante il Dom 19 Dic - 19:00, modificato 2 volte
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Dom 19 Dic - 0:50



Lo spirito natalizio si diffonde: perché

http://download.jw.org/files/media_magazines/g_I_201012_02.mp3


La verità sul Natale

http://download.jw.org/files/media_magazines/g_I_201012_03.mp3


Ultima modifica di armando mirante il Sab 10 Dic - 0:10, modificato 1 volta
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Mer 22 Dic - 21:26

Una festa pagana può diventare cristiana

IN ITALIA, nell’inverno del 2004, il periodo natalizio è stato segnato da un vivace dibattito. Alcuni educatori e insegnanti avevano sostenuto l’opportunità di ridurre al minimo o eliminare del tutto i riferimenti alle tradizioni religiose natalizie per rispetto verso gli alunni non cattolici o non protestanti sempre più numerosi nelle scuole. Altri, sia in ambito scolastico che altrove, chiedevano invece che le tradizioni fossero rispettate e conservate integralmente.

Polemiche a parte, però, che origine hanno molte delle tradizioni natalizie? Mentre la discussione incalzava, il quotidiano vaticano, L’Osservatore Romano (20-21 dicembre 2004), ha fatto osservazioni molto interessanti.

Per quanto riguarda la data in cui si celebra il Natale, il quotidiano cattolico ha scritto: “La vera data della nascita di Gesù è tutta, storicamente, sotto un velo di incertezza sia in relazione alla storia romana e al censimento imperiale di quell’epoca, che alle ricerche dei secoli successivi. . . . La data del 25 dicembre, com’è noto, è stata scelta dalla Chiesa di Roma fin dal IV secolo d.C. Questa data, nella Roma pagana, era dedicata al dio Sole . . . Anche se a Roma, per l’editto di Costantino, era già affermato il cristianesimo, era ancora diffuso, specialmente tra i soldati romani, il mito di Mitra . . . Le suddette festività, con al centro il 25 dicembre, erano molto radicate nelle tradizioni popolari e quindi la Chiesa di Roma pensò di dare alla data un senso religioso cristiano sostituendo al dio Sole, il vero Sole di Giustizia Gesù Cristo, quale giorno della Sua nascita”.

Che dire dell’albero di Natale, ormai entrato a far parte della tradizione cattolica?

L’articolo del quotidiano cattolico ha messo in evidenza che nell’antichità molti sempreverdi “furono considerati, in buona parte, con significati magici o medicamentosi contro le malattie come l’agrifoglio, il pungitopo, l’alloro, i rami di pino o di abete”. L’articolo ha detto inoltre che, in seguito, “il giorno della vigilia, il 24 dicembre venivano ricordati i nostri progenitori Adamo ed Eva con il popolarissimo episodio dell’albero del Paradiso Terrestre . . . L’albero avrebbe dovuto essere un melo, ma siccome in inverno sarebbe stato inutilizzabile perché spogliato di foglie, sulle scene si metteva un abete e accanto ai rami, delle mele oppure, a significare il futuro avvento della Redenzione, delle ostie preparate con dei biscotti schiacciati con appositi stampi, simboli della presenza eucaristica di Gesù, e con dei dolcetti e doni per i bambini”. E in epoche successive?
Nel ricordare che della tradizione dell’albero di Natale vero e proprio si hanno le prime notizie nella Germania del XVI secolo, L’Osservatore Romano ha rilevato che “l’Italia fu una delle ultime nazioni ad accogliere l’albero di Natale anche per una diceria, diffusa abbastanza ampiamente, che l’albero fosse una usanza protestante e quindi da sostituire con il presepe”. Papa Paolo VI “ha iniziato la tradizione di innalzare accanto al grandioso presepe [in Piazza San Pietro, a Roma], un grande albero di Natale”.
Secondo voi è sensato che un’autorità religiosa dia un apparente senso cristiano a ricorrenze o simboli che affondano le radici nell’antico paganesimo? A proposito del giusto atteggiamento da assumere, le Scritture ammoniscono i veri cristiani: “Quale associazione hanno la giustizia e l’illegalità? O quale partecipazione ha la luce con le tenebre?” — 2 Corinti 6:14-17.
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  Ospite il Gio 23 Dic - 12:52

Ciao Armando...Ti auguro un Santo Natale....
Sull'albero di Natale non so cosa dirti....Penso che in questa tradizione non ci sia niente di religioso....ma neanche niente di peccaminoso....Per me è solo un addobbo....segno di festa....Per il resto...ciò che è importante è lo spirito, la preghiera, l'amore verso il prossimo, la solidarietà....Un abbraccio e tanti auguri...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 25 Dic - 22:33

Ciao Antonella,

Come sai per tante ragioni, alcune gia menzionate, io come Testimone Di Geova, non celebro il Natale. Comunque ti ringrazio per il tuo augurio.
Mi sembri una persona sincera e per bene e prego che lo Spirito Santo ti Illumina la mente.

Si, L’albero di Natale “ha ben poco a che vedere con la festa cristiana e molto a che vedere con la tenace sopravvivenza nel corso dei millenni di riti pagani della luce invernale e della rinascita”. (The Boston Herald)

“Alberi a cui erano appesi gingilli hanno fatto parte per secoli delle feste pagane”. — Church Christmas Tab

L’agrifoglio era molto usato dai celti “per tenere buoni gli spiritelli maligni della casa all’epoca del solstizio d’inverno. . . . Poteva allontanare il male, aiutare a interpretare i sogni, proteggere la casa dai fulmini”. — Beautiful British Columbia.

Il vischio “venne dai druidi dell’Inghilterra che lo usavano in strani riti legati a potenze occulte e demoniche”. — Church Christmas Tab.

Il 25 dicembre “gli adoratori di Mithra ne celebravano la nascita . . . Non c’è assolutamente nessuna prova biblica che il 25 dicembre sia stato il giorno della Natività”. — Isaac Asimov.

Lo scambio dei regali era un aspetto dei Saturnali. “Durante questa festa ci si attendeva che ognuno facesse regali a tutti quanti i propri amici”. — Ancient Italy and Modern Religion.

La stella “in cima all’albero era adorata in Oriente come simbolo di purezza, bontà e pace 5.000 anni prima che Cristo nascesse”. — United Church Herald.

La candela “non proviene . . . dal santuario cristiano. L’abbiamo presa da un altare molto più antico: la quercia dei druidi”. — United Church Herald.

Babbo Natale è stato rubato “all’antica mitologia tedesca: ‘Thor era un vecchio gioviale e amichevole, dalla corporatura robusta e con una lunga barba bianca. Guidava un carro e si diceva che vivesse nel Nord . . . Il suo elemento era il fuoco, il suo colore il rosso. In ogni casa il focolare gli era sacro, e si diceva che vi scendesse attraverso il camino’”. — United Church Herald.


Con questo in mente, pensa come si può considerare l’introdurre nel “cristianesimo” feste pagane sotto il nome di Natale alla luce del seguente comando biblico: "Non lasciatevi legare al giogo estraneo dei non credenti. Quale rapporto infatti può esservi fra giustizia e iniquità, o quale comunione fra luce e tenebre? Quale intesa fra Cristo e Bèliar, o quale collaborazione fra credente e non credente? Quale accordo fra tempio di Dio e idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto:Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò e sarò il loro Dio,ed essi saranno il mio popolo.Perciò uscite di mezzo a loro e separatevi, dice il Signore, non toccate nulla d'impuro. E io vi accoglierò( Corinzi 2 capitolo 6:14-17 Bibbia CEI)


Qualsiasi scusa si adduca, adulterare il cristianesimo con feste pagane non è senz’altro il modo giusto per accogliere Gesù quale Salvatore. Non sarebbe stato appropriato farlo nel I secolo, quando Gesù venne nella carne, ed è altrettanto inappropriato oggi o in futuro, quando Cristo viene quale Re per eseguire i giudizi di Dio. "Poi vidi il cielo aperto, ed ecco un cavallo bianco; colui che lo cavalcava si chiamava Fedele e Veritiero: egli giudica e combatte con giustizia. I suoi occhi sono come una fiamma di fuoco, ha sul suo capo molti diademi; porta scritto un nome che nessuno conosce all'infuori di lui. È avvolto in un mantello intriso di sangue e il suo nome è: il Verbo di Dio. Gli eserciti del cielo lo seguono su cavalli bianchi, vestiti di lino bianco e puro. Dalla bocca gli esce una spada affilata, per colpire con essa le nazioni. Egli le governerà con scettro di ferro e pigerà nel tino il vino dell'ira furiosa di Dio, l'Onnipotente. Sul mantello e sul femore porta scritto un nome: Re dei re e Signore dei signori". (Apocalisse 19:11-16 Bibbia CEI)


Un modo migliore per onorare Dio e Cristo

La Bibbia dice che Gesù Cristo venne “per dare la sua anima come riscatto in cambio di molti”. (Matteo 20:28) Egli si lasciò uccidere, morendo volontariamente per i nostri peccati. Alcuni vorrebbero onorare Cristo e pensano di poterlo fare durante le feste di Natale. Ma come abbiamo visto, Natale non ha molto a che vedere con Cristo e trae origine da celebrazioni pagane. Le feste natalizie, inoltre, anche se ad alcuni piacciono, sono contrassegnate da uno sfacciato spirito consumistico. Bisogna poi ammettere che durante le feste di Natale alcuni tengono una condotta vergognosa che a Dio e a Cristo dispiace.

Cosa dovrebbe fare chi si sforza di piacere a Dio? Anziché seguire tradizioni umane che rispondono a un bisogno di spiritualità ma che sono contrarie alle Scritture, chi è sincero cercherà di onorare Dio e Cristo nel modo corretto. Qual è questo modo corretto, e cosa dovremmo fare?

Cristo stesso ce lo dice in Giovanni 17:3: “Questo significa vita eterna, che acquistino conoscenza di te, il solo vero Dio, e di colui che tu hai mandato, Gesù Cristo” . Chi è veramente sincero si sforza di acquistare accurata conoscenza per sapere come onorare Dio e Cristo. Dopo di che applica questa conoscenza non solo in un certo periodo dell’anno, ma nella vita di tutti i giorni. Dio si compiace di questi sforzi sinceri, che possono portare alla vita eterna.

Molti saluti e un augurio di vita eterna. Ciao

avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  chelaveritàtrionfi il Mar 22 Mar - 17:32

La domanda è:
- Dobbiamo rispettare tutte le sante feste di Dio oppure continuare a rispettare le feste della tradizione degli uomini?
avatar
chelaveritàtrionfi

Numero di messaggi : 136
Data d'iscrizione : 13.02.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Mar 22 Mar - 19:29




Salve,

Magari potresti elencare quale sarebbero le sante feste di Dio che dovremmo rispettare.

Ciao
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  chelaveritàtrionfi il Mar 22 Mar - 22:45

Lo farò ..cercando di capire perchè dovrebbe essere così biblicamente. Il discorso sarà molto lungo ed articolato. Le feste di Dio sono in realtà il suo piano. Ma prima forse occorrerebbe parlare delle lettere di Paolo , della legge (non affatto abolita in quanto spariscono solo le leggi cerimoniali ecc.. per cui non vi è più motivo di sacerdoti ecc... il tempio non esiste più). Analizzeremo tutto insieme così vediamo anche cosa ne pensano gli amici cattolici. Ci sta? Very Happy
avatar
chelaveritàtrionfi

Numero di messaggi : 136
Data d'iscrizione : 13.02.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 29 Ott - 2:20

avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 29 Ott - 2:23

avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Mer 28 Mar - 3:09

La festa della Pasqua

La festa della Pasqua, che originariamente ricordava l’esodo di Israele dall’Egitto, cominciò a essere contaminata da molte usanze pagane. Anche se oggi si presume che la Pasqua commemori la risurrezione di Gesù, le usanze legate al periodo pasquale non sono cristiane. Per esempio a proposito delle uova e del coniglio pasquale, la Catholic Encyclopedia dice: “L’uovo è il simbolo della vita che germina all’inizio della primavera. . . . Il coniglio è un simbolo pagano ed è sempre stato un simbolo di fertilità”.
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Sab 24 Nov - 2:05

Perché alcuni non festeggiano il Natale?


http://www.jw.org/it/pubblicazioni/riviste/wp20121201/perch%C3%A9-alcuni-non-festeggiano-il-Natale/
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  armando mirante il Gio 29 Ago - 16:29

La verità su Halloween


QUALI SONO LE ORIGINI?




http://www.jw.org/it/pubblicazioni/riviste/g201309/la-verit%C3%A0-su-halloween/
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Torna in alto Andare in basso

Re: Dovremmo osservare le feste? Halloween.....Natale....Pasqua

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum