LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Andare in basso

LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  armando mirante il Sab 27 Mar - 18:15

TESTIMONI DI GEOVA

DEFINIZIONE: SOCIETÀ MONDIALE DI CRISTIANI CHE RENDE ATTIVAMENTE TESTIMONIANZA RIGUARDO A GEOVA DIO E AI SUOI PROPOSITI PER L’UMANITÀ. LE LORO CREDENZE SONO BASATE ESCLUSIVAMENTE SULLA BIBBIA.

QUALI CREDENZE DEI TESTIMONI DI GEOVA LI DISTINGUONO DALLE ALTRE RELIGIONI?

(1)BIBBIA: I TESTIMONI DI GEOVA CREDONO CHE L’INTERA BIBBIA È L’ISPIRATA PAROLA DI DIO E, ANZICHÉ ADERIRE A UN CREDO BASATO SU TRADIZIONI UMANE, SI ATTENGONO ALLA BIBBIA COME NORMA PER TUTTE LE LORO CREDENZE.

(2)DIO: ADORANO GEOVA COME SOLO VERO DIO E PARLANO APERTAMENTE AGLI ALTRI DI LUI E DEI SUOI AMOREVOLI PROPOSITI PER L’UMANITÀ. CHIUNQUE DIA PUBBLICAMENTE TESTIMONIANZA RIGUARDO A GEOVA VIENE DI SOLITO IDENTIFICATO COME MEMBRO DI UN SOLO GRUPPO RELIGIOSO: QUELLO DEI “TESTIMONI DI GEOVA”.

(3)GESÙ CRISTO: CREDONO, COME DICE LA BIBBIA, CHE GESÙ CRISTO È IL FIGLIO DI DIO, LA PRIMA DELLE CREATURE DI DIO; NON CREDONO CHE FACCIA PARTE DI UNA TRINITÀ; CREDONO CHE HA AVUTO UN’ESISTENZA PREUMANA E CHE LA SUA VITA FU TRASFERITA DAL CIELO NEL SENO DI UNA VERGINE, MARIA; CHE LA SUA PERFETTA VITA UMANA DEPOSTA IN SACRIFICIO RENDE POSSIBILE LA SALVEZZA E LA VITA ETERNA PER COLORO CHE ESERCITANO FEDE; CHE CRISTO GOVERNA ATTIVAMENTE COME RE DAL 1914, IN VIRTÙ DELL’AUTORITÀ DATAGLI DA DIO SU TUTTA LA TERRA.

(4)REGNO DI DIO: CREDONO CHE IL REGNO DI DIO È L’UNICA SPERANZA PER IL GENERE UMANO; CHE È UN VERO GOVERNO; CHE PRESTO DISTRUGGERÀ L’ATTUALE SISTEMA DI COSE MALVAGIO, INCLUSI TUTTI I GOVERNI UMANI, E CHE PORTERÀ UN NUOVO SISTEMA IN CUI REGNERÀ LA GIUSTIZIA.

(5)VITA CELESTE: CREDONO CHE 144.000 UNTI CON LO SPIRITO PARTECIPERANNO CON CRISTO AL SUO REGNO CELESTE, GOVERNANDO COME RE CON LUI. NON CREDONO CHE IL CIELO SIA LA RICOMPENSA PER TUTTI I “BUONI”.

(6)TERRA: CREDONO CHE L’ORIGINALE PROPOSITO DI DIO PER LA TERRA SARÀ ADEMPIUTO; CHE LA TERRA SARÀ COMPLETAMENTE POPOLATA DI ADORATORI DI GEOVA I QUALI RICEVERANNO LA VITA ETERNA NELLA PERFEZIONE UMANA; CHE ANCHE I MORTI SARANNO RISUSCITATI E RICEVERANNO L’OPPORTUNITÀ DI PARTECIPARE A QUESTE BENEDIZIONI.

(7)MORTE: CREDONO CHE I MORTI SONO ASSOLUTAMENTE INCONSCI; CHE NON PROVANO NÉ DOLORE NÉ PIACERE IN QUALCHE REAME SPIRITUALE; CHE NON ESISTONO SE NON NELLA MEMORIA DI DIO, PER CUI LA LORO SPERANZA DI VITA FUTURA DIPENDE DA UNA RISURREZIONE DAI MORTI.

(8)ULTIMI GIORNI: CREDONO CHE DAL 1914 STIAMO VIVENDO NEGLI ULTIMI GIORNI DI QUESTO MALVAGIO SISTEMA DI COSE; CHE ALCUNI DI COLORO CHE VIDERO GLI AVVENIMENTI DEL 1914 VEDRANNO ANCHE LA COMPLETA DISTRUZIONE DELL’ATTUALE MONDO MALVAGIO; CHE QUELLI CHE AMANO LA GIUSTIZIA SOPRAVVIVRANNO PER ENTRARE IN UNA TERRA PURIFICATA.

(9)SEPARAZIONE DAL MONDO: SI SFORZANO SINCERAMENTE DI NON FAR PARTE DEL MONDO, COSÌ COME GESÙ DISSE AVREBBERO FATTO I SUOI SEGUACI. MOSTRANO AL PROSSIMO VERO AMORE CRISTIANO, MA NON PARTECIPANO NÉ ALLA POLITICA NÉ ALLE GUERRE DI ALCUNA NAZIONE. PROVVEDONO ALLE NECESSITÀ MATERIALI DELLE RISPETTIVE FAMIGLIE MA RIFUGGONO DALL’AVIDA RICERCA DI BENI MATERIALI E DALLE AMBIZIONI COMUNI NEL MONDO, COME PURE DALLA SUA ECCESSIVA DEDIZIONE AI PIACERI.

(10)APPLICAZIONE DEI CONSIGLI BIBLICI: CREDONO CHE È IMPORTANTE APPLICARE ORA I CONSIGLI DELLA PAROLA DI DIO NELLA VITA QUOTIDIANA, A CASA, A SCUOLA, SUL LAVORO, NELLA CONGREGAZIONE. OGNI PERSONA, INDIPENDENTEMENTE DA QUELLA CHE PUÒ ESSERE STATA LA SUA VITA PASSATA, PUÒ DIVENIRE TESTIMONE DI GEOVA SE ABBANDONA LE PRATICHE CONDANNATE DALLA PAROLA DI DIO E NE SEGUE GLI ISPIRATI CONSIGLI. SE DOPO AVER FATTO QUESTO QUALCUNO COMINCIASSE A PRATICARE ADULTERIO, FORNICAZIONE, OMOSESSUALITÀ, UBRIACHEZZA, MENZOGNA O FURTO, O A FARE USO DI DROGA, VERREBBE DISASSOCIATO DALL’ORGANIZZAZIONE.

===============================================================================================
L’ELENCO SOPRA RIPORTATO INDICA IN BREVE ALCUNE IMPORTANTI CREDENZE DEI TESTIMONI DI GEOVA, MA NON CERTO TUTTI GLI ASPETTI IN CUI LE LORO CONVINZIONI DIFFERISCONO DA QUELLE DI ALTRI GRUPPI.
===============================================================================================

I TESTIMONI DI GEOVA SONO UNA RELIGIONE AMERICANA?

I TESTIMONI DI GEOVA SONO SOSTENITORI DEL REGNO DI DIO, NON DEL SISTEMA POLITICO, ECONOMICO O SOCIALE DI ALCUNA NAZIONE DI QUESTO VECCHIO MONDO. È VERO CHE NEI TEMPI MODERNI L’OPERA DEI TESTIMONI DI GEOVA HA AVUTO INIZIO NEGLI STATI UNITI. L’UBICAZIONE DELLA LORO SEDE MONDIALE È SERVITA A RENDERE POSSIBILE LA STAMPA E LA SPEDIZIONE DI LETTERATURA BIBLICA IN QUASI OGNI PARTE DEL MONDO. MA I TESTIMONI NON PREFERISCONO UNA NAZIONE ALL’ALTRA; LI SI TROVA PRATICAMENTE IN OGNI NAZIONE, E HANNO UFFICI IN MOLTI LUOGHI DELLA TERRA PER SOPRINTENDERE ALLA LORO ATTIVITÀ IN QUELLE ZONE.
ESEMPIO: GESÙ COME EBREO NACQUE IN PALESTINA, MA IL CRISTIANESIMO NON È UNA RELIGIONE PALESTINESE, VERO? IL LUOGO IN CUI GESÙ NACQUE COME UOMO NON È IL FATTORE PIÙ IMPORTANTE DA CONSIDERARE. CIÒ CHE GESÙ INSEGNAVA AVEVA ORIGINE DAL PADRE SUO, GEOVA DIO, CHE TRATTA IN MODO IMPARZIALE PERSONE DI TUTTE LE NAZIONI. — GIOV. 14:10; ATTI 10:34, 35.


COM’È FINANZIATA L’OPERA DEI TESTIMONI DI GEOVA?

TRAMITE CONTRIBUZIONI VOLONTARIE, COME AVVENIVA FRA I PRIMI CRISTIANI. (2 COR. 8:12; 9:7) ALLE LORO ADUNANZE NON SI FANNO MAI COLLETTE; NÉ ESSI VANNO IN GIRO A CHIEDERE ELEMOSINE. EVENTUALI CONTRIBUZIONI OFFERTE DA PERSONE INTERESSATE VENGONO IMPIEGATE PER PROMUOVERE L’OPERA MONDIALE DI ISTRUZIONE BIBLICA SVOLTA DAI TESTIMONI. I TESTIMONI NON SONO PAGATI PER ANDARE DI CASA IN CASA O PER OFFRIRE LETTERATURA BIBLICA PER LE STRADE. CIÒ CHE LI SPINGE A PARLARE DEGLI AMOREVOLI PROVVEDIMENTI DI DIO PER IL GENERE UMANO È L’AMORE VERSO DIO E IL PROSSIMO. LA WATCH TOWER BIBLE AND TRACT SOCIETY OF PENNSYLVANIA, UN ENTE GIURIDICO RELIGIOSO IMPIEGATO DAI TESTIMONI DI GEOVA, FU COSTITUITA NEL 1884 IN CONFORMITÀ DELLA LEGGE SUGLI ENTI NON LUCRATIVI DEL COMMONWEALTH DI PENNSYLVANIA, NEGLI USA. PERCIÒ, PER LEGGE, NON PUÒ ESSERE, E NON È, UNA SOCIETÀ CON SCOPI LUCRATIVI, NÉ CI SONO PERSONE CHE TRAGGONO QUALCHE PROFITTO MEDIANTE ESSA. LO STATUTO DELLA SOCIETÀ DICHIARA: “[LA SOCIETÀ] NON SI PROPONE IL GUADAGNO O PROFITTO PECUNIARIO, INCIDENTALMENTE O IN ALTRO MODO, PER I SUOI MEMBRI, DIRETTORI O DIRIGENTI”.

I TESTIMONI DI GEOVA SONO UNA SETTA?

PER SETTA ALCUNI INTENDONO UN GRUPPO CHE SI È DISTACCATO DA UNA RELIGIONE AFFERMATA. PER ALTRI IL TERMINE INDICHEREBBE UN GRUPPO CHE SEGUE UN PARTICOLARE CAPO O MAESTRO UMANO. IL TERMINE È SOLITAMENTE USATO IN SENSO SPREGIATIVO. I TESTIMONI DI GEOVA NON SONO UNA PROPAGGINE DI QUALCHE CHIESA MA INCLUDONO PERSONE DI OGNI ESTRAZIONE SOCIALE E RELIGIOSA. NON CONSIDERANO NESSUN UOMO COME LORO CAPO, BENSÌ GESÙ CRISTO.
NON SONO NEMMENO UN CULTO ETERODOSSO BASATO SU PARTICOLARI RITI. MOLTI DI QUESTI CULTI SEGUONO UN CAPO UMANO VIVENTE E SPESSO I LORO ADERENTI VIVONO IN GRUPPI SEPARATI DAL RESTO DELLA SOCIETÀ. LA NORMA PER STABILIRE L’ORTODOSSIA, COMUNQUE, DEV’ESSERE LA PAROLA DI DIO, E I TESTIMONI DI GEOVA SI ATTENGONO STRETTAMENTE ALLA BIBBIA. LA LORO ADORAZIONE È UN MODO DI VIVERE, NON UNA DEVOZIONE RITUALE. NON SEGUONO UN UOMO E NON SI ISOLANO DAL RESTO DELLA SOCIETÀ. VIVONO E LAVORANO IN MEZZO AGLI ALTRI.


A QUANDO RISALE LA RELIGIONE DEI TESTIMONI DI GEOVA?

SECONDO LA BIBBIA, LA SERIE DI TESTIMONI DI GEOVA RISALE AL FEDELE ABELE. EBREI 11:4–12:1 DICE: “PER FEDE ABELE OFFRÌ A DIO UN SACRIFICIO DI MAGGIOR VALORE DI QUELLO DI CAINO . . . PER FEDE NOÈ, DOPO AVER RICEVUTO DIVINO AVVERTIMENTO DI COSE NON ANCORA VISTE, MOSTRÒ SANTO TIMORE . . . PER FEDE ABRAAMO, QUANDO FU CHIAMATO, UBBIDÌ USCENDO VERSO UN LUOGO CHE ERA DESTINATO A RICEVERE IN EREDITÀ . . . PER FEDE MOSÈ, QUANDO FU CRESCIUTO, RIFIUTÒ DI ESSER CHIAMATO FIGLIO DELLA FIGLIA DI FARAONE, SCEGLIENDO DI ESSERE MALTRATTATO COL POPOLO DI DIO PIUTTOSTO CHE AVERE IL TEMPORANEO GODIMENTO DEL PECCATO . . . OR DUNQUE, POICHÉ ABBIAMO UN COSÌ GRAN NUVOLO DI TESTIMONI CHE CI CIRCONDANO, DEPONIAMO ANCHE NOI OGNI PESO E IL PECCATO CHE FACILMENTE CI AVVINCE E CORRIAMO CON PERSEVERANZA LA CORSA CHE CI È POSTA DINANZI”.
CON RIFERIMENTO A GESÙ CRISTO, LA BIBBIA AFFERMA: “QUESTE SON LE COSE CHE DICE L’AMEN, IL TESTIMONE FEDELE E VERACE, IL PRINCIPIO DELLA CREAZIONE DI DIO”. DI CHI ERA TESTIMONE? EGLI STESSO DISSE CHE AVEVA RESO MANIFESTO IL NOME DEL PADRE SUO. EGLI FU IL PRINCIPALE TESTIMONE DI GEOVA. — RIV. 3:14; GIOV. 17:6.
FATTO INTERESSANTE, ALCUNI GIUDEI CHIESERO SE L’ATTIVITÀ DI GESÙ CRISTO RAPPRESENTASSE “UN NUOVO INSEGNAMENTO”. (MAR. 1:27) IN SEGUITO ALCUNI GRECI PENSARONO CHE L’APOSTOLO PAOLO STESSE PRESENTANDO UN “NUOVO INSEGNAMENTO”. (ATTI 17:19, 20) ERA NUOVO AGLI ORECCHI DI QUELLI CHE LO UDIVANO, MA LA COSA IMPORTANTE ERA CHE SI TRATTAVA DELLA VERITÀ, IN PIENA ARMONIA CON LA PAROLA DI DIO.
LA STORIA MODERNA DEI TESTIMONI DI GEOVA INIZIÒ CON LA FORMAZIONE DI UN GRUPPO DI STUDIO BIBLICO AD ALLEGHENY, IN PENNSYLVANIA (USA), POCO DOPO IL 1870. DAPPRIMA SI CHIAMAVANO SEMPLICEMENTE STUDENTI BIBLICI, MA NEL 1931 ADOTTARONO IL NOME SCRITTURALE DI TESTIMONI DI GEOVA. (ISA. 43:10-12) LE LORO DOTTRINE E PRATICHE NON SONO NUOVE, BENSÌ RIPRISTINANO IL CRISTIANESIMO DEL I SECOLO.


I TESTIMONI DI GEOVA CREDONO CHE LA LORO SIA L’UNICA RELIGIONE GIUSTA?

LA BIBBIA NON È D’ACCORDO CON L’OPINIONE ATTUALE SECONDO CUI CI SONO MOLTI MODI ACCETTEVOLI DI ADORARE DIO. EFESINI 4:5 DICE CHE C’È “UN SOLO SIGNORE, UNA SOLA FEDE”. GESÙ DICHIARÒ: “STRETTA È LA PORTA E ANGUSTA LA STRADA CHE CONDUCE ALLA VITA, E POCHI SONO QUELLI CHE LA TROVANO. . . . NON CHIUNQUE MI DICE: ‘SIGNORE, SIGNORE’, ENTRERÀ NEL REGNO DEI CIELI, MA CHI FA LA VOLONTÀ DEL PADRE MIO CHE È NEI CIELI”. — MATT. 7:13, 14 21; VEDI ANCHE 1 CORINTI 1:10.
RIPETUTAMENTE LE SCRITTURE SI RIFERISCONO ALL’INSIEME DEI VERI INSEGNAMENTI CRISTIANI COME ALLA “VERITÀ”, E IL CRISTIANESIMO È DEFINITO ‘LA VIA DELLA VERITÀ’. (1 TIM. 3:15; 2 GIOV. 1; 2 PIET. 2:2) POICHÉ I TESTIMONI DI GEOVA BASANO SULLA BIBBIA TUTTE LE LORO CREDENZE, NORME DI CONDOTTA E PROCEDURE ORGANIZZATIVE, LA LORO FEDE NELLA BIBBIA STESSA QUALE PAROLA DI DIO DÀ LORO LA CONVINZIONE DI POSSEDERE VERAMENTE LA VERITÀ. IL LORO NON È QUINDI UN ATTEGGIAMENTO EGOISTICO, MA DIMOSTRA LA LORO FIDUCIA CHE LA BIBBIA È IL GIUSTO METRO CON CUI VALUTARE LA PROPRIA RELIGIONE. NON PENSANO SOLO A SE STESSI MA SONO DESIDEROSI DI CONDIVIDERE LE LORO CREDENZE CON ALTRI.



MA NON CI SONO ANCHE ALTRE RELIGIONI CHE SEGUONO LA BIBBIA?

MOLTE RELIGIONI LA USANO PIÙ O MENO ESTESAMENTE. MA INSEGNANO E METTONO DAVVERO IN PRATICA CIÒ CHE ESSA DICE? ESEMPI: (1) HANNO ELIMINATO DALLA MAGGIORANZA DELLE LORO TRADUZIONI BIBLICHE IL NOME DEL VERO DIO MIGLIAIA DI VOLTE. (2) LA DOTTRINA DELLA TRINITÀ, IL LORO STESSO CONCETTO DI DIO, DERIVA DA FONTI PAGANE E FU ELABORATA NELLA SUA FORMULAZIONE ATTUALE SECOLI DOPO CHE LA BIBBIA ERA STATA COMPLETATA. (3) LA LORO CREDENZA NELL’IMMORTALITÀ DELL’ANIMA UMANA COME PRESUPPOSTO PER LA CONTINUAZIONE DELLA VITA NON È PRESA DALLA BIBBIA; AFFONDA LE SUE RADICI NELL’ANTICA BABILONIA. (4) IL TEMA DELLA PREDICAZIONE DI GESÙ FU IL REGNO DI DIO ED EGLI MANDÒ I SUOI SEGUACI A PARLARNE PERSONALMENTE AD ALTRI; MA OGGI LE CHIESE MENZIONANO DI RADO QUESTO REGNO, E I LORO ADERENTI NON PREDICANO “QUESTA BUONA NOTIZIA DEL REGNO”. (MATT. 24:14) (5) GESÙ DISSE CHE I SUOI VERI SEGUACI SI SAREBBERO POTUTI FACILMENTE RICONOSCERE DALL’AMORE ALTRUISTICO CHE AVREBBERO AVUTO GLI UNI PER GLI ALTRI. PUÒ DIRSI QUESTO DELLE RELIGIONI DELLA CRISTIANITÀ QUANDO LE NAZIONI ENTRANO IN GUERRA? (6) LA BIBBIA DICE CHE I DISCEPOLI DI CRISTO NON AVREBBERO FATTO PARTE DEL MONDO, E AVVERTE CHE CHIUNQUE DESIDERI ESSERE AMICO DEL MONDO SI RENDE NEMICO DI DIO; MA LE CHIESE DELLA CRISTIANITÀ E I LORO APPARTENENTI SONO INTIMAMENTE COINVOLTI NEGLI AFFARI POLITICI DELLE NAZIONI. (GIAC. 4:4) ALLA LUCE DI QUESTI FATTI, SI PUÒ ONESTAMENTE DIRE CHE SEGUANO DAVVERO LA BIBBIA?

COME ARRIVANO I TESTIMONI DI GEOVA ALLE LORO SPIEGAZIONI DELLA BIBBIA?

UN ELEMENTO FONDAMENTALE È DATO DAL FATTO CHE I TESTIMONI CREDONO VERAMENTE CHE LA BIBBIA È LA PAROLA DI DIO E CHE IL SUO CONTENUTO È PER NOSTRA ISTRUZIONE. (2 TIM. 3:16, 17; ROM. 15:4; 1 COR. 10:11) PERCIÒ NON RICORRONO AD ARGOMENTAZIONI FILOSOFICHE PER AGGIRARNE LE ESPLICITE DICHIARAZIONI DI VERITÀ O PER GIUSTIFICARE IL MODO DI VIVERE DI PERSONE CHE HANNO ABBANDONATO LE SUE NORME MORALI.
RIGUARDO AL SIGNIFICATO DEI SIMBOLISMI BIBLICI, LASCIANO CHE SIA LA BIBBIA STESSA A DARNE LA SPIEGAZIONE, ANZICHÉ PROPORRE LE LORO TEORIE SU CIÒ CHE SIGNIFICANO. (1 COR. 2:13) DI SOLITO IN ALTRE PARTI DELLA BIBBIA SI TROVANO ELEMENTI CHE AIUTANO A CAPIRE IL SIGNIFICATO DELLE ESPRESSIONI SIMBOLICHE. (COME ESEMPIO, VEDI RIVELAZIONE 21:1; POI, PER QUANTO RIGUARDA IL SIGNIFICATO DI “MARE”, LEGGI ISAIA 57:20. PER IDENTIFICARE “L’AGNELLO” DI RIVELAZIONE 14:1, VEDI GIOVANNI 1:29 E 1 PIETRO 1:19).
IN QUANTO ALL’ADEMPIMENTO DELLE PROFEZIE, SEGUONO IL CONSIGLIO DI GESÙ DI ESSERE DESTI PER DISCERNERE GLI AVVENIMENTI CHE CORRISPONDONO A CIÒ CHE FU PREDETTO. (LUCA 21:29-31; CONFRONTA 2 PIETRO 1:16-19). COSCIENZIOSAMENTE, ESSI ADDITANO QUEGLI AVVENIMENTI E RICHIAMANO L’ATTENZIONE SU CIÒ CHE SIGNIFICANO SECONDO LA BIBBIA.
GESÙ DISSE CHE AVREBBE AVUTO SULLA TERRA UNO “SCHIAVO FEDELE E DISCRETO” (I SUOI UNTI SEGUACI VISTI COLLETTIVAMENTE), E CHE MEDIANTE QUESTO STRUMENTO EGLI AVREBBE PROVVEDUTO IL CIBO SPIRITUALE AI COMPONENTI DELLA FAMIGLIA DELLA FEDE. (MATT. 24:45-47) I TESTIMONI DI GEOVA RICONOSCONO QUESTA DISPOSIZIONE. COME I CRISTIANI DEL I SECOLO, ANCH’ESSI SI RIVOLGONO AL CORPO DIRETTIVO DELLA CLASSE DI QUESTO “SCHIAVO” PERCHÉ RISOLVA QUESTIONI DIFFICILI, NON MEDIANTE SAPIENZA UMANA, MA ATTINGENDO ALLA LORO CONOSCENZA DELLA PAROLA DI DIO E DEI SUOI RAPPORTI CON I SUOI SERVITORI, E VALENDOSI DELL’AIUTO DELLO SPIRITO DI DIO, FERVIDAMENTE INVOCATO IN PREGHIERA. — ATTI 15:1-29; 16:4, 5.


COME MAI NEL CORSO DEGLI ANNI CI SONO STATI CAMBIAMENTI NEGLI INSEGNAMENTI DEI TESTIMONI DI GEOVA?

LA BIBBIA MOSTRA CHE GEOVA METTE I SUOI SERVITORI IN CONDIZIONE DI COMPRENDERE IL SUO PROPOSITO IN MODO PROGRESSIVO. (PROV. 4:18; GIOV. 16:12) AD ESEMPIO, I PROFETI CHE DIO ISPIRÒ A SCRIVERE PARTI DELLA BIBBIA NON COMPRENDEVANO IL SIGNIFICATO DI TUTTO CIÒ CHE SCRIVEVANO. (DAN. 12:8, 9; 1 PIET. 1:10-12) GLI APOSTOLI DI GESÙ CRISTO SI RENDEVANO CONTO CHE C’ERANO MOLTE COSE CHE A QUEL TEMPO NON COMPRENDEVANO. (ATTI 1:6, 7; 1 COR. 13:9-12) LA BIBBIA INDICAVA CHE CI SAREBBE STATO UN CONSIDEREVOLE AUMENTO NELLA CONOSCENZA DELLA VERITÀ DURANTE IL “TEMPO DELLA FINE”. (DAN. 12:4) L’ACCRESCIUTA CONOSCENZA SPESSO RICHIEDE CHE SI MODIFICHI IL PROPRIO MODO DI PENSARE. I TESTIMONI DI GEOVA SONO UMILMENTE DISPOSTI AD APPORTARE QUESTE MODIFICHE.

PERCHÉ I TESTIMONI DI GEOVA PREDICANO DI CASA IN CASA?

GESÙ PREDISSE QUEST’OPERA PER I NOSTRI GIORNI: “QUESTA BUONA NOTIZIA DEL REGNO SARÀ PREDICATA IN TUTTA LA TERRA ABITATA, IN TESTIMONIANZA A TUTTE LE NAZIONI; E ALLORA VERRÀ LA FINE”. AI SUOI SEGUACI DIEDE ANCHE QUESTE ISTRUZIONI: “ANDATE DUNQUE E FATE DISCEPOLI DI PERSONE DI TUTTE LE NAZIONI”. — MATT. 24:14; 28:19.
QUANDO GESÙ MANDÒ I PRIMI DISCEPOLI, DISSE LORO DI ANDARE A CASA DELLE PERSONE. (MATT. 10:7, 11-13) RIGUARDO AL PROPRIO MINISTERO L’APOSTOLO PAOLO DISSE: “NON MI SONO TRATTENUTO DAL DIRVI NESSUNA DELLE COSE CHE ERANO PROFITTEVOLI NÉ DALL’INSEGNARVI PUBBLICAMENTE E DI CASA IN CASA”. — ATTI 20:20, 21; VEDI ANCHE ATTI 5:42.
IL MESSAGGIO CHE I TESTIMONI PROCLAMANO RIGUARDA LA VITA DELLE PERSONE; STANNO ATTENTI A NON TRALASCIARE NESSUNO. (SOF. 2:2, 3) LE LORO VISITE SONO MOTIVATE DALL’AMORE, INNANZI TUTTO PER DIO E POI PER IL PROSSIMO.
A UNA CONFERENZA DI ESPONENTI RELIGIOSI IN SPAGNA È STATO DETTO: “FORSE [LE CHIESE] TRASCURANO PROPRIO QUELLO CHE COSTITUISCE LA MAGGIORE PREOCCUPAZIONE DEI TESTIMONI: LA VISITA DOMICILIARE, CHE RIENTRA NELLA METODOLOGIA APOSTOLICA DELLA CHIESA PRIMITIVA. MENTRE LE CHIESE SI LIMITANO NON POCHE VOLTE A COSTRUIRE TEMPLI, SUONARE LE CAMPANE PER ATTRARVI LA GENTE E A PREDICARE DENTRO I PROPRI LUOGHI DI ADUNANZA, [I TESTIMONI] SEGUONO IL METODO APOSTOLICO DI ANDARE DI CASA IN CASA E DI COGLIERE OGNI OCCASIONE PER TESTIMONIARE”. — EL CATOLICISMO, BOGOTÁ (COLOMBIA), 14 SETTEMBRE 1975, P. 14
.


MA PERCHÉ I TESTIMONI CONTINUANO A BUSSARE ANCHE ALLE PORTE DI QUELLI CHE NON CONDIVIDONO LA LORO FEDE?

I TESTIMONI NON COSTRINGONO NESSUNO AD ASCOLTARLI. MA SANNO CHE A VOLTE LA GENTE CAMBIA CASA E CHE ANCHE LE SITUAZIONI PERSONALI POSSONO CAMBIARE. OGGI UNA PERSONA PUÒ ESSERE TROPPO OCCUPATA PER ASCOLTARE; UN’ALTRA VOLTA PUÒ ESSERE LIETA DI FARLO. UN COMPONENTE DELLA FAMIGLIA PUÒ NON ESSERE INTERESSATO, MA ALTRI SÌ. LE PERSONE STESSE CAMBIANO IDEA; A VOLTE SERI PROBLEMI NELLA VITA POSSONO FAR PRENDERE COSCIENZA DEI BISOGNI SPIRITUALI. — VEDI ANCHE ISAIA 6:8, 11, 12.

PERCHÉ I TESTIMONI DI GEOVA SONO PERSEGUITATI E DIFFAMATI?

GESÙ DISSE: “SE IL MONDO VI ODIA, SAPETE CHE PRIMA DI ODIARE VOI HA ODIATO ME. SE FACESTE PARTE DEL MONDO, IL MONDO AVREBBE AFFETTO PER CIÒ CHE È SUO. ORA POICHÉ NON FATE PARTE DEL MONDO, MA IO VI HO SCELTI DAL MONDO, PER QUESTO MOTIVO IL MONDO VI ODIA”. (GIOVANNI 15:18, 19; VEDI ANCHE 1 PIETRO 4:3, 4).
LA BIBBIA MOSTRA CHE TUTTO IL MONDO GIACE SOTTO IL DOMINIO DI SATANA; È LUI IL PRINCIPALE ISTIGATORE DELLA PERSECUZIONE. — 1 GIOV. 5:19; RIV. 12:17.
AI SUOI DISCEPOLI GESÙ DISSE ANCHE: “SARETE OGGETTO DI ODIO DA PARTE DI TUTTI A CAUSA DEL MIO NOME”. (MAR. 13:13)
===============================================================================================

IN CHE COSA CREDONO I TESTIMONI DI GEOVA


Credo.......... Bibbia è la Parola di Dio ed è la verità 2 Tim. 3:16, 17;
2 Piet. 1:20, 21; Giov. 17:17

Credo.......... Bibbia è più fidata della tradizione Matt. 15:3; Col. 2:8

Credo.......... nome di Dio è Geova Sal. 83:18; Isa. 26:4; 42:8; Eso. 6:3

Credo...........Cristo è il Figlio di Dio ed è inferiore a Lui Matt. 3:17; Giov. 8:42; 14:28; 20:17; 1 Cor. 11:3; 15:28 http://www.watchtower.org/i/20090401a/article_01.htm

Credo.......... Cristo fu la prima delle creazioni di Dio Col. 1:15; Riv. (Apoc.) 3:14

Credo........ Cristo morì su un palo, non su una croce Gal. 3:13; Atti 5:30
http://www.watchtower.org/i/200604a/article_01.htm

Credo........ La vita umana di Cristo fu pagata come riscatto per gli uomini ubbidienti Matt. 20:28; 1 Tim. 2:5, 6; 1 Piet. 2:24

Credo......... L’unico sacrificio di Cristo fu sufficiente Rom. 6:10; Ebr. 9:25-28

Credo......... Cristo fu destato dai morti come immortale persona spirituale 1 Piet. 3:18; Rom. 6:9; Riv. 1:17, 18

Credo......... La presenza di Cristo è in spirito Giov. 14:19; Matt. 24:3; 2 Cor. 5:16; Sal. 110:1, 2

Credo........ Ora siamo nel ‘tempo della fine’ Matt. 24:3-14; 2 Tim. 3:1-5; Luca 17:26-30

Credo........ Il Regno retto da Cristo dominerà la terra con giustizia e pace Isa. 9:6, 7; 11:1-5; Dan. 7:13, 14; Matt. 6:10

Credo........ Il Regno porterà sulla terra condizioni di vita ideali Sal. 72:1-4; Riv. 7:9, 10, 13-17; 21:3, 4

Credo......... La terra non sarà mai distrutta né spopolata Eccl. 1:4; Isa. 45:18; Sal. 78:69

Credo......... Dio eliminerà l’attuale sistema di cose nella battaglia di Har-Maghedon Riv. 16:14, 16; Sof. 3:8; Dan. 2:44; Isa. 34:2; 55:10, 11

Credo..........I malvagi saranno distrutti per sempre Matt. 25:41-46; 2 Tess. 1:6-9

Credo..........Le persone che Dio approva riceveranno la vita eterna Giov. 3:16; 10:27, 28; 17:3; Mar. 10:29, 30

Credo......... C’è una sola via che conduce alla vita Matt. 7:13, 14; Efes. 4:4, 5

Credo..........L’uomo muore a causa del peccato di Adamo Rom. 5:12; 6:23

Credo.........Alla morte l’anima umana cessa di esistere Ezec. 18:4; Eccl. 9:10; Sal. 6:5; 146:4; Giov. 11:11-14

Credo..........L’inferno è la comune tomba del genere umano Giob. 14:13, Martini; Apoc. (Riv.) 20:13, 14, Ed. Paoline, 1966

Credo..........La speranza per i morti è la risurrezione 1 Cor. 15:20-22; Giov. 5:28, 29; 11:25, 26

Credo..........La morte adamica cesserà 1 Cor. 15:26, 54; Riv. 21:4; Isa. 25:8

Credo..........Soltanto un piccolo gregge di 144.000 va in cielo per regnare con Cristo Luca 12:32; Riv. 14:1, 3; 1 Cor. 15:40-53; Riv. 5:9, 10

Credo.......... 144.000 nascono di nuovo come figli spirituali di Dio 1 Piet. 1:23; Giov. 3:3; Riv. 7:3, 4

Credo..........Il nuovo patto è stipulato con l’Israele spirituale Ger. 31:31; Ebr. 8:10-13

Credo..........La congregazione di Cristo è edificata su di lui Efes. 2:20; Isa. 28:16; Matt. 21:42

Credo..........Le preghiere si devono rivolgere solo a Geova per mezzo di Cristo Giov. 14:6, 13, 14; 1 Tim. 2:5

Credo..........Nell’adorazione non si devono usare immagini Eso. 20:4, 5; Lev. 26:1; 1 Cor. 10:14; Sal. 115:4-8 http://www.watchtower.org/i/20050508a/article_01.htm

Credo..........Lo spiritismo deve essere evitato Deut. 18:10-12; Gal. 5:19-21; Lev. 19:31

Credo..........Satana è l’invisibile governante del mondo 1 Giov. 5:19; 2 Cor. 4:4; Giov. 12:31

Credo..........Il cristiano non deve partecipare a movimenti per l’unione delle fedi 2 Cor. 6:14-17; 11:13-15; Gal. 5:9; Deut. 7:1-5

Credo..........Il cristiano deve tenersi separato dal mondo Giac. 4:4; 1 Giov. 2:15; Giov. 15:19; 17:16

Credo..........Bisogna ubbidire alle leggi umane che non contrastano con quelle di Dio Matt. 22:20, 21; 1 Piet. 2:12; 4:15

Credo..........L’assunzione di sangue per via orale o endovenosa viola le leggi di Dio Gen. 9:3, 4; Lev. 17:14; Atti 15:28, 29

Credo..........Bisogna ubbidire alle leggi bibliche sulla morale 1 Cor. 6:9, 10; Ebr. 13:4; 1 Tim. 3:2; Prov. 5:1-23

Credo..........L’osservanza del sabato fu data solo a Israele e cessò insieme alla Legge mosaica Deut. 5:15; Eso. 31:13; Rom. 10:4; Gal. 4:9, 10; Col. 2:16, 17

Credo..........Non ci devono essere una classe clericale e titoli speciali Matt. 23:8-12; 20:25-27; Giob. 32:21, 22

Credo..........L’uomo non si è evoluto ma è stato creato Isa. 45:12; Gen. 1:27; Matt. 19:4

Credo..........Cristo diede l’esempio da seguire nel servire Dio 1 Piet. 2:21; Ebr. 10:7; Giov. 4:34; 6:38

Credo..........Il battesimo per immersione completa simboleggia la dedicazione Mar. 1:9, 10; Giov. 3:23; Atti 19:4, 5

Credo..........I cristiani sono lieti di dare testimonianza pubblica della verità scritturale Rom. 10:10; Ebr. 13:15; Isa. 43:10-12











PER PIU' INFORMAZIONE VEDERE http://www.watchtower.org/i/jt/index.htm


Ultima modifica di armando mirante il Ven 21 Mag - 18:13, modificato 20 volte
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Ospite il Sab 27 Mar - 19:52

In merito a ciò che scrive il Signor Mirante, rispondo: Per me lui è libero di professare la sua fede, le sue credenze e tutto ciò che vuole, ma chiedo al Signor Mirante di non sparare fandonie e offedere la fede cristiana. Sono tante le cose che potrei scrivere e rispondere a tutte le sue accuse ad una ad una, ma sinceramente, non ne ho proprio il tempo, visto che lui scrive ogni due minuti, però ri racconto un episodio successo pochi giorni fa nella nostra Sellia.
due testimoni di Geova dell'età credo del Signor Mirante, si sono presentati nella casa di una persona anziana e sola della nostra comunità, molto credente, molto cristiana, molto fedele. lei più volte ha chiesto di non intavolare nessun discorso ma non c'è stato verso. ad un certo punto uno dei due ha visto sul tavoo della donna un libricino della Madonna con il Rosario, lo ha preso in mano e con forza comincia a dirle lo butti nel fuoco, lo butti, lo butti. anche mia moglie aveva una crocefisso tutto d'oro lo ha buttato nel fuoco (ho dei seri tentennamenti in proposito se lo abbia fatto oppure no). fatto sta che la vecchietta si è alterata (rischiando di stare male) e loro se ne sono andati.
ora mi risponderà il Signor Mirante che Dio dice di non farsi idolo alcuno. è verità. tanto è vero che Dio si accese d'ira quando il popolo d'Israele si costrui il vitello d'oro. ma noi non adoriamo vitelli, adoriamo il Signore e veneriamo i santi come persone che nel corso della storia ci hanno dato l'esempio. come per dirvi, la statua di San Nicola appena restaurata la dovremmo buttare nel fuoco. noi non è ch moriamo o stiamo male se non c'è quell'immagine di santo, ma ci può aiutare.

un esempio: da cosa si distinguono e si riconoscono le persone? dal documento d'identità e dalla foto. come faranno a testimoniare fra 200 anni che io ci sono stato? Dalla foto. la foto che cos'è? è un immagine. allora chi conserverà la mia foto faà idolo di me?

altra cosa: spesso i testimoni di Geova invitano a confrontare le due Bibbie, la nostra e la loro e vi dicono di leggere e loro vi ascoltano per farvi vedere che le versioni sono le stesse. fate così: anzichè leggere voi, fate leggere loro e vi accorgerete delle differenze.

altra cosa: loro citano sempre di persone che si convertono alla loro fede. ma perchè non parlano di tutte quelle persone che scappano dai testimoni di Geova e una volta usciti non vengono più aiutati e calclati. basta farsi un giro su internet ed è pieno di testimonianze.

per non parlare del sangue: è proprio vero che Dio dice di non dare il sangue e di non fare le trasfusioni? Dio non è così come loro. Dio parla di non versare il sangue che significa non fare guerre e non uccidere e non il non aiutare il prossimo perchè addirittura lui il suo sangue lo versa tutto per noi dalla croce e con ilo suo sangue lava i nostri peccati.

a proposito di politica. il voto è un diritto dell'uomo? si. anche Gesù quando lo misero alla prova disse: date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio.

Quindi Signor Mirante, premettendo che lei su questo forum ha tutto il diritto di scrivere e di aprire tutti i post che vuole e premettendo che ognuno può commettere degli errori nel cammino di fede, personali, storici, (non penso che i testimoni siano perfetti), non si permetta di offendere noi cristiani.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  DomenicoPassante il Lun 29 Mar - 8:39

Salve a tutti,per un maggior approfondimento sulle affermazioni sui testimoni di geova e sulla giusta
interpetrazione della Bibbia qui trovate tutto . Buona lettura
http://digilander.libero.it/ametistaazzurra1967/1.htm
avatar
DomenicoPassante

Numero di messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 02.01.09
Età : 69
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  DomenicoPassante il Lun 29 Mar - 22:49

APPROFONDIMENTI SUI TESTIMONI DI GEOVA


Tutto il materiale liberamente su internet
come al solito non commento.
http://www.testimoni-di-geova.info/
avatar
DomenicoPassante

Numero di messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 02.01.09
Età : 69
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

IL GRUPPO PROTESTANTE DEI TESTIMONI DI GEOVA

Messaggio  DomenicoPassante il Mar 30 Mar - 9:19

Salve a tutti questa è una curiosità trovata su internet suiPROTESTANTI dei testimoni di Geova,
pensavo che erano solo loro.
http://lucesulleombre.forumattivo.com/curiosita-f7/esiste-un-altra-setta-che-porta-il-nome-testimoni-di-geova-t104.htm
avatar
DomenicoPassante

Numero di messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 02.01.09
Età : 69
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO?

Messaggio  armando mirante il Gio 8 Apr - 19:54

IN MERITO A CIÒ CHE SCRIVE DON FRANCESCO CRISTOFERO QUESTA E LA MIA RISPOSTA. PRIMA DI TUTTO, NON CERCO E NON VOGLIO OFFENDERE NESSUNO IN UN MODO PERSONALE. LA BIBBIA PERO’ CI AVVERTE CHE, SE SOSTENIAMO FERMAMENTE LA VERITÀ, POSSIAMO ASPETTARCI LA DISAPPROVAZIONE DI UN MONDO CHE SI È ESTRANIATO DA DIO . GESU DISSE “SE IL MONDO VI ODIA, SAPPIATE CHE PRIMA DI VOI HA ODIATO ME. SE FOSTE DEL MONDO, IL MONDO AMEREBBE CIÒ CHE È SUO; POICHÉ INVECE NON SIETE DEL MONDO, MA IO VI HO SCELTI DAL MONDO, PER QUESTO IL MONDO VI ODIA”. VANGELO SECONDO GIOVANNI 15:18, 19 BIBBIA CEI

I SOGGETTI E LE COSE CHE HO PRESENTATO SUL FORUM SONO TUTTI BASATI SULLA PAROLA DI DIO E ANNO RAGIONI SCRITTURALI. “TUTTA LA SCRITTURA INFATTI È ISPIRATA DA DIO E UTILE PER INSEGNARE, CONVINCERE, CORREGGERE E FORMARE ALLA GIUSTIZIA, PERCHÉ L'UOMO DI DIO SIA COMPLETO E BEN PREPARATO PER OGNI OPERA BUONA.” TIMOTEO 2 3:16 BIBBIA CEI

MI DISPIACE DON FRANCESCO SE CONSIDERI ALCUNE DI QUESTE COSE “FANDONIE” OPPURE SCIOCCHEZZE . IO PERO ACCETTO QUELLO CHE DICE L’APOSTOLO PAOLO CHE “TUTTA LA SCRITTURA E ISPIRATA DA DIO”. COMUNQUE ANCHE LEI E GLI ALTRI DEL FORUM SIETE ALTRETTANTI LIBERI DI PROFESSARE LA VOSTRA FEDE, LE VOSTRE CREDENZE E TUTTO CIÒ CHE VOLETE. PERO CREDO CHE SIAMO SUL FORUM PER CONFRONTARCI, DISCUTERE, E SCAMBIARE IDÉE COME E STATO GIA INDICATO DA ALTRI.

LA STORIA DI DUE TESTIMONI CHE VOLEVONO CHE LA VECCHIETTA BUTTAVA IL LIBRICINO CON IL ROSARIO E IL CROCIFISSO D’ORO NEL FUOCO NON MI CONVINCE PERCHE’ SONO SICURO E CERTO CHE LA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE NEL PAESE ANNO GLI STESSI OGGETTI RELIGIOSI E PERCIO’ QUESTI DUE TESTIMONI AVREBBERO DETTO LA STESSA COSA ANCHE A GLI ALTRI.

L’IDOLO È UN’IMMAGINE, UNA RAPPRESENTAZIONE O UN SIMBOLO DI QUALCHE COSA, REALE O IMMAGINARIA, CHE È OGGETTO DI FERVIDA DEVOZIONE. LA TUA FOTO,LA MIA FOTO, IL NOSTRO DOCUMENTO D’IDENTITA,NON E’ E NON DOVEBRE MAI ESSERE UN OGETTO DI FERVIDA DEVOZIONE PER NESSUNO NE OGGI NE FRA 200 ANNI. ESODO 20:4, 5, BIBBIA CEI DICE “NON TI FARAI IDOLO NÉ IMMAGINE ALCUNA DI CIÒ CHE È LASSÙ NEL CIELO NÉ DI CIÒ CHE È QUAGGIÙ SULLA TERRA, NÉ DI CIÒ CHE È NELLE ACQUE SOTTO LA TERRA. NON TI PROSTRERAI DAVANTI A LORO E NON LI SERVIRAI. PERCHÉ IO, IL SIGNORE, SONO IL TUO DIO, UN DIO GELOSO" . (SI NOTI CHE IL DIVIETO RIGUARDAVA IL FARSI IMMAGINI E IL PROSTRARSI DAVANTI A LORO).

CHE COSA DICE LA PAROLA DI DIO CIRCA IL FARSI IMMAGINI DA USARE COME OGGETTI DI CULTO?


LEV. 26:1, CEI NON VI FARETE IDOLI, NÉ VI ERIGERETE IMMAGINI SCOLPITE O STELE, NÉ PERMETTERETE CHE NEL VOSTRO PAESE VI SIA PIETRA ORNATA DI FIGURE, PER PROSTRARVI DAVANTI AD ESSA; POICHÉ IO SONO IL SIGNORE VOSTRO DIO”. (NON SI DOVEVA ERIGERE NESSUNA IMMAGINE DAVANTI ALLA QUALE IL POPOLO POTESSE PROSTRARSI IN ADORAZIONE).

“QUALE ACCORDO [C’È] TRA IL TEMPIO DI DIO E GLI IDOLI? NOI SIAMO INFATTI IL TEMPIO DEL DIO VIVENTE”. COR. 6:16,BIBBIA CEI

“FIGLIOLETTI, GUARDATEVI DAGLI IDOLI" [“IDOLI”,EP, PIB; “FALSI DÈI”, CEI]!”
1 GIOV. 5:21, GA (LA SACRA BIBBIA—1964—A CURA DI SALVATORE GAROFOLO, ED. MARIETTI)



SI POSSONO USARE LE IMMAGINI COME SEMPLICE AUSILIO PER ADORARE IL VERO DIO?



“I VERI ADORATORI ADORERANNO IL PADRE IN SPIRITO E VERITÀ; PERCHÉ IL PADRE CERCA TALI ADORATORI. DIO È SPIRITO, E QUELLI CHE LO ADORANO DEVONO ADORARLO IN SPIRITO E VERITÀ”. GIOV. 4:23, 24, CEI (CHI SI SERVE DELLE IMMAGINI COME AUSILIO PER L’ADORAZIONE NON STA ADORANDO DIO “IN SPIRITO”, PERCHÉ HA BISOGNO DI QUALCOSA CHE SI VEDA CON GLI OCCHI FISICI).

2 COR. 5:7, GA “CAMMINIAMO INFATTI AL LUME DELLA FEDE E NON DELLA VISIONE”.

ISA. 40:18, CEI “A CHI POTRESTE PARAGONARE DIO E QUALE IMMAGINE METTERGLI A CONFRONTO?”

ATTI 17:29, CEI “ESSENDO NOI DUNQUE STIRPE DI DIO, NON DOBBIAMO PENSARE CHE LA DIVINITÀ SIA SIMILE ALL’ORO, ALL’ARGENTO E ALLA PIETRA, CHE PORTI L’IMPRONTA DELL’ARTE E DELL’IMMAGINAZIONE UMANA”.

ISA. 42:8, GA “IO SONO JAHVE: QUESTO È IL MIO NOME; NON DARÒ AD ALTRI LA MIA GLORIA NÉ IL MIO ONORE AGLI IDOLI .


È GIUSTO VENERARE I “SANTI” COME INTERCESSORI PRESSO DIO, E MAGARI SERVIRSI DI IMMAGINI DEI SANTI COME SUSSIDIO PER IL CULTO?

ATTI 10:25, 26, CEI “MENTRE PIETRO STAVA PER ENTRARE, CORNELIO ANDANDOGLI INCONTRO SI GETTÒ AI SUOI PIEDI PER ADORARLO. MA PIETRO LO RIALZÒ, DICENDO: ‘ALZATI: ANCH’IO SONO UN UOMO!’” (DAL MOMENTO CHE PIETRO NON APPROVÒ TALE ADORAZIONE QUANDO ERA PRESENTE DI PERSONA, CI INCORAGGEREBBE AD INCHINARCI DAVANTI A UNA SUA IMMAGINE?)

APOCALISSE 19:10 CEI “ALLORA MI PROSTRAI AI SUOI PIEDI PER ADORARLO, MA EGLI MI DISSE: "NON FARLO! IO SON SERVO COME TE E I TUOI FRATELLI, CHE CUSTODISCONO LA TESTIMONIANZA DI GESÙ. È DIO CHE DEVI ADORARE".

VANGELO SECONDO GIOVANNI 14:6,14 BIBBIA CEI GLI DISSE GESÙ "IO SONO LA VIA, LA VERITÀ E LA VITA. NESSUNO VIENE AL PADRE SE NON PER MEZZO DI ME. SE MI CHIEDERETE QUALCHE COSA NEL MIO NOME, IO LA FARÒ". (QUI GESÙ DICE CHIARAMENTE CHE SOLO TRAMITE LUI POSSIAMO ACCOSTARCI AL PADRE E CHE LE NOSTRE RICHIESTE VANNO FATTE NEL NOME DI GESÙ).


1 TIM. 2:5, CEI “UNO SOLO, INFATTI, È DIO E UNO SOLO IL MEDIATORE FRA DIO E GLI UOMINI, L’UOMO CRISTO GESÙ”. (QUI NON VIENE LASCIATO ALCUNO SPAZIO AD ALTRI PERCHÉ SERVANO IN QUALITÀ DI MEDIATORI PER I MEMBRI DELLA CONGREGAZIONE DI CRISTO).


COSA PENSA DIO DELLE IMMAGINI CUI VIENE PRESTATO UN CULTO?

GER. 10:14, 15, CEI “RESTA CONFUSO OGNI ORAFO PER I SUOI IDOLI, POICHÉ È MENZOGNA CIÒ CHE HA FUSO E NON HA SOFFIO VITALE. ESSI SONO VANITÀ, OPERE RIDICOLE”.

ISA. 44:13-19, CEI “IL FALEGNAME STENDE IL REGOLO, DISEGNA L’IMMAGINE CON IL GESSO; LA LAVORA CON SCALPELLI, MISURA CON IL COMPASSO, RIPRODUCENDO UNA FORMA UMANA, UNA BELLA FIGURA D’UOMO DA METTERE IN UN TEMPIO. EGLI SI TAGLIA CEDRI, PRENDE UN CIPRESSO O UNA QUERCIA CHE LASCIA CRESCERE ROBUSTA NELLA SELVA; PIANTA UN FRASSINO CHE LA PIOGGIA FARÀ CRESCERE. TUTTO CIÒ DIVENTA PER L’UOMO LEGNA DA BRUCIARE; NE PRENDE UNA PARTE E SI RISCALDA O ANCHE ACCENDE IL FORNO PER CUOCERVI IL PANE O NE FA PERSINO UN IDOLO E LO ADORA, NE FORMA UNA STATUA E LA VENERA. UNA METÀ LA BRUCIA AL FUOCO, SULLA BRACE ARROSTISCE LA CARNE, POI MANGIA L’ARROSTO E SI SAZIA. UGUALMENTE SI SCALDA E DICE: ‘MI RISCALDO; MI GODO IL FUOCO’. CON IL RESTO FA UN DIO, IL SUO IDOLO; LO VENERA, LO ADORA E LO PREGA: ‘SALVAMI, PERCHÉ SEI IL MIO DIO!’. NON SANNO NÉ COMPRENDONO; UN VELO IMPEDISCE AGLI OCCHI LORO DI VEDERE E AL LORO CUORE DI CAPIRE. ESSI NON RIFLETTONO, NON HANNO SCIENZA E INTELLIGENZA PER DIRE: ‘HO BRUCIATO NEL FUOCO UNA PARTE, SULLE SUE BRACI HO COTTO PERFINO IL PANE E ARROSTITO LA CARNE CHE HO MANGIATO; COL RESIDUO FARÒ UN IDOLO ABOMINEVOLE? MI PROSTRERÒ DINANZI AD UN PEZZO DI LEGNO?’”

EZEC. 14:6, CEI: “DICE IL SIGNORE DIO: CONVERTITEVI, ABBANDONATE I VOSTRI IDOLI E DISTOGLIETE LA FACCIA DA TUTTE LE VOSTRE IMMONDEZZE”


EZEC. 7:20, CEI “DELLA BELLEZZA DEI LORO GIOIELLI FECERO OGGETTO D’ORGOGLIO E FABBRICARONO CON ESSI LE ABOMINEVOLI STATUE DEI LORO IDOLI: PER QUESTO LI TRATTERÒ COME IMMONDIZIA”.

NOTATE CHE NON SONO IO ARMANDO MIRANTE CHE DICE QUESTE COSE MA E DIO CHE VI PARLA TRAMEZZO LA SUA PAROLA, PERCIO’ NON VE LA PRENDETE CON ME.

IL MIO DESIDERIO E CHE TUTTI VENISSERO ALL’ACCURATA CONOSCENZA DELLA PAROLA DI DIO . NEL VANGELO SECONDO MATTEO 28:19-20 BIBBIA CEI GESU DISSE “ANDATE DUNQUE E AMMAESTRATE TUTTE LE NAZIONI, BATTEZZANDOLE NEL NOME DEL PADRE E DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, INSEGNANDO LORO AD OSSERVARE TUTTO CIÒ CHE VI HO COMANDATO. ECCO, IO SONO CON VOI TUTTI I GIORNI, FINO ALLA FINE DEL MONDO". COME TESTIMONE DI GEOVA QUESTO E QUELLO CHE IO SONO OBLIGATO A FARE.

COME VEDETE LA GRANDE MAGGIORANZA DELLE SCRITTURE CITATE SONO DELLA BIBBIA CEI COSI’ NESSUNO PUO’ DIRE CHE SONO DELLA NOSTRA BIBBIA-- COSI NON CI SONO ARGOMENTI

[color=blue]SI’ SU INTERNET CI SONO ALCUNE TESTIMONIANZE DI PERSONE CHE COME DICE LEI “SCAPPONO DAI TESTIMONI DI GEOVA”. SI’ QUESTO E VERO. ALCUNI, UNA PICCOLA PERCENTUALE, DECIDONO DI DISSOCIARSI DALLA CONGREGAZIONE CRISTIANA (MENTRE ALTRI VENGONO DISASSOCIATI).COMUNQUE E PURE VERO CHE SU INTERNET CI SONO DOZZINE DI TESTIMONIANZE DI EX PRETI, EX SUORE E MOLTI ALTRI CHE ANNO LASCIATO LA CHIESA CATTOLICA (VEDERE QUESTO SITO COME ESEMPIO). HTTP://WWW.CRONACHELAICHE.IT/2010/03/I-TEDESCHI-LASCIANO-LA-CHIESA.

SU INTERNET SI POSSONO TROVARE COSE BUONE E COSE MALI SU QUALUNQUE RELIGIONE. PREFERIREI DI NON GUASTARE/PERDERE TEMPO CON QUESTE COSE

RIGUARDO LA LEGGE SUL SANGUE DIO COMANDA DI ASTENERSI DAL SANGUE. “ABBIAMO DECISO, LO SPIRITO SANTO E NOI, DI NON IMPORVI NESSUN ALTRO OBBLIGO AL DI FUORI DI QUESTE COSE NECESSARIE: ASTENERVI DALLE CARNI OFFERTE AGLI IDOLI, DAL SANGUE, DAGLI ANIMALI SOFFOCATI E DALLA IMPUDICIZIA. FARETE COSA BUONA PERCIÒ A GUARDARVI DA QUESTE COSE. STATE BENE". ATTI DEGLI APOSTOLI 15:28, 29 BIBBIA CEI

IL COMMANDO E DI ‘ASTENERSI DAL SANGUE’. NON DICE DI ASTENERSI SOLO DAL SANGUE ANIMALE. (CONFRONTA LEVITICO 17:10, DOVE SI VIETA DI MANGIARE “QUALSIASI SORTA DI SANGUE”).

COME COMPRESERO I COMANDI BIBLICI RELATIVI AL SANGUE COLORO CHE PROFESSAVANO IL CRISTIANESIMO NEI PRIMI SECOLI?

TERTULLIANO (CHE SCRISSE IN DIFESA DELLE CONVINZIONI DEI PRIMI CRISTIANI) DISSE: “COMPRENDEREMO CHE IL DIVIETO DEL ‘SANGUE’ È (UN DIVIETO) CHE VALE ASSAI PIÙ PER IL SANGUE UMANO”. — THE ANTE-NICENE FATHERS, VOL. IV, P. 86.

TERTULLIANO (CA. 160-230 E.V.): “ARROSSISCA LA VOSTRA ABERRAZIONE DAVANTI A NOI CRISTIANI, CHE NON CONSIDERIAMO IL SANGUE DEGLI ANIMALI NEPPURE COME CIBO AMMESSO NEI PRANZI . . . PER TORTURARE I CRISTIANI, VOI [PAGANI ROMANI] PRESENTATE LORO DELLE SALSICCE RIPIENE DI SANGUE, BEN SAPENDO CHE QUEI CIBI NON SONO LORO PERMESSI, E CHE È QUESTO UN MEZZO SICURO PER FARLI DEVIARE DALLA LORO FEDE. COME POTETE MAI CREDERE BEVANO SANGUE UMANO COLORO CHE SIETE BEN PERSUASI ABBIANO ORRORE DI QUELLO DEGLI ANIMALI . . .?” — APOLOGIA DEL CRISTIANESIMO, IX, 13, 14; B.U.R., 1956, TRAD. DI LUIGI RUSCA, P. 45.

MINUCIO FELICE (III SECOLO E.V.): “TALE È IL NOSTRO ORRORE DEL SANGUE UMANO, CHE NEPPURE VORREMMO ASSAGGIARE IL SANGUE NEI CIBI DEGLI ANIMALI COMMESTIBILI”. — OTTAVIO, XXX; B.U.R., 1957, TRAD. DI LUIGI RUSCA, P. 64

SI PUÒ DAVVERO EQUIPARARE UNA TRASFUSIONE AL MANGIARE SANGUE?

IN OSPEDALE, QUANDO UN PAZIENTE NON PUÒ ESSERE ALIMENTATO PER VIA ORALE, VIENE ALIMENTATO PER VIA ENDOVENOSA. EBBENE, SE UNO CHE NON HA MAI PRESO SANGUE PER VIA ORALE LO ACCETTASSE SOTTO FORMA DI TRASFUSIONE, UBBIDIREBBE AL COMANDO DI ‘ASTENERSI DAL SANGUE’? (ATTI DEGLI APOSTOLI 15:29)

PRENDIAMO IL CASO DI UNA PERSONA A CUI IL MEDICO ABBIA DETTO DI ASTENERSI DALL’ALCOOL. RISPETTEREBBE IL DIVIETO SE SMETTESSE DI BERE ALCOOL MA SE LO FACESSE TRASFONDERE DIRETTAMENTE NELLE VENE?
SAREBBE POCO SAGGIO VOLTARE LE SPALLE A DIO VIOLANDO LA SUA LEGGE.



LA LEGGE SULLA PROIBIZIONE DEL SANGUE LEI LA INTERPRETA “CHE DIO PARLA DI NON VERSARE IL SANGUE E CHE SIGNIFICA NON FARE GUERRE E NON UCCIDERE” PERO NELLE DUE GUERRE MONDIALI DEL XX SECOLO, LA MAGGIOR PARTE DELLE POTENZE BELLIGERANTI SUI FRONTI OPPOSTI ERANO NAZIONI CATTOLICHE O PROTESTANTI. QUINDI, CON IL BENESTARE DEI RISPETTIVI CAPI RELIGIOSI, CATTOLICI UCCISERO CATTOLICI E PROTESTANTI UCCISERO PROTESTANTI. IN TEMPI PIÙ RECENTI IL CONFLITTO FRA CATTOLICI E PROTESTANTI NELL’IRLANDA DEL NORD HA CAUSATO GRAVI PERDITE. I CAPI DI QUESTE RELIGIONI AMANO PARLARE DI PACE E DI FRATELLANZA, E PROFESSANO TUTTI DI SERVIRE LO STESSO DIO. MA TENUTO CONTO DEI FATTI, DOBBIAMO CHIEDERCI: HANNO VERAMENTE UN AMORE SINCERO PER LA PACE? AMANO DAVVERO IL PROSSIMO COME SE STESSI?

SI DON FRANCESCO DOBBIAMO DARE A CESARE LE COSE CHE APPARTENGONO A CESARE. DOBBIAMO PAGARE LE TASSE, OSSERVARE LE LEGGI, ESSERE PACIFICI E MORALMENTE RETTI ETC. NON CI OPPONIAMO AI GOVERNI NÉ CERCHIAMO LO SCONTRO CON LORO. GESÙ STAVA INSEGNANDO NEL TEMPIO E AVEVA APPENA NARRATO AI SUOI NEMICI RELIGIOSI TRE ILLUSTRAZIONI CHE SMASCHERANO LA LORO MALVAGITÀ, I FARISEI SONO ADIRATI E TENGONO CONSIGLIO PER INTRAPPOLARLO INDUCENDOLO A DIRE QUALCOSA PER CUI POSSANO FARLO ARRESTARE. ARCHITETTANO UN PIANO E MANDANO I LORO DISCEPOLI, INSIEME AI SEGUACI DEL PARTITO DI ERODE, PER CERCARE DI COGLIERLO IN FALLO.“MAESTRO”, DICONO COSTORO, “SAPPIAMO CHE SEI VERACE E INSEGNI LA VIA DI DIO SECONDO VERITÀ, E NON TI CURI DI NESSUNO, PERCHÉ NON GUARDI L’ASPETTO ESTERIORE DEGLI UOMINI. DICCI, DUNQUE: CHE NE PENSI? È LECITO PAGARE IL TRIBUTO A CESARE O NO?”GESÙ NON SI FA INGANNARE DALL’ADULAZIONE. CAPISCE CHE SE DICESSE: ‘NO, NON È LECITO NÉ GIUSTO PAGARE QUESTA TASSA’, SI RENDEREBBE COLPEVOLE DI SEDIZIONE CONTRO ROMA. SE, INVECE, DICESSE: ‘SÌ, BISOGNA PAGARE QUESTA TASSA’, I GIUDEI, CHE DETESTANO IL GIOGO ROMANO, LO ODIEREBBERO. PERCIÒ RISPONDE: “PERCHÉ MI METTETE ALLA PROVA, IPOCRITI? MOSTRATEMI LA MONETA DEL TRIBUTO”.QUANDO GLIENE PORTANO UNA, EGLI CHIEDE: “DI CHI È QUESTA IMMAGINE E L’ISCRIZIONE?”“DI CESARE”, RISPONDONO.
“RENDETE DUNQUE A CESARE LE COSE DI CESARE, MA A DIO LE COSE DI DIO”. EBBENE, UDITA LA RISPOSTA MAGISTRALE DI GESÙ, QUESTI UOMINI SI MERAVIGLIANO E SE NE VANNO, LASCIANDOLO IN PACE.


SUL SOGGETTO DELLA POLITICA GESÙ STESSO DIEDE IL GIUSTO ESEMPIO. DATA LA SUA PERFETTA SAPIENZA E LE SUE STRAORDINARIE FACOLTÀ, AVREBBE POTUTO DARE UN OTTIMO CONTRIBUTO ALLE IMPRESE UMANE DEI SUOI GIORNI. TUTTAVIA EVITÒ DI FARSI COINVOLGERE NELLA POLITICA. ALL’INIZIO DEL SUO MINISTERO RESPINSE NETTAMENTE L’OFFERTA DI SATANA DI DARGLI IL DOMINIO SU TUTTI I REGNI DEL MONDO “DI NUOVO IL DIAVOLO LO CONDUSSE CON SÉ SOPRA UN MONTE ALTISSIMO E GLI MOSTRÒ TUTTI I REGNI DEL MONDO CON LA LORO GLORIA E GLI DISSE: TUTTE QUESTE COSE IO TI DARÒ, SE, PROSTRANDOTI, MI ADORERAI".
MA GESÙ GLI RISPOSE: "VATTENE, SATANA! STA SCRITTO:
ADORA IL SIGNORE DIO TUO E A LUI SOLO RENDI CULTO".

VANGELO SECONDO MATTEO 4:8-10 BIBBIA CEI

IN SEGUITO SI SOTTRASSE CON DECISIONE AL TENTATIVO DI FARGLI ASSUMERE UNA CARICA POLITICA. ”ALLORA LA GENTE, VISTO IL SEGNO CHE EGLI AVEVA COMPIUTO, COMINCIÒ A DIRE: QUESTI È DAVVERO IL PROFETA CHE DEVE VENIRE NEL MONDO.MA GESÙ, SAPENDO CHE STAVANO PER VENIRE A PRENDERLO PER FARLO RE, SI RITIRÒ DI NUOVO SULLA MONTAGNA, TUTTO SOLO". VANGELO SECONDO GIOVANNI 6:14, 15 BIBBIA CEI


I CRISTIANI DEL I SECOLO SI MANTENNERO COMPLETAMENTE SEPARATI DAL MONDO, RIMANENDO RIGOROSAMENTE NEUTRALI PER QUANTO RIGUARDAVA GLI AFFARI POLITICI E MILITARI. SI RIFIUTARONO DI IMBRACCIARE LE ARMI CONTRO IL PROSSIMO. LA STORIA INDICA CHIARAMENTE CHE I CRISTIANI DEL I SECOLO NON SI UNIRONO NÉ AI MOVIMENTI NAZIONALISTI GIUDEI NÉ AGLI ESERCITI IMPERIALI DI ROMA.


ANCHE OGGI I VERI ADORATORI NON FANNO PARTE DEL MONDO. QUANDO FU PORTATO DAVANTI AL PROCURATORE ROMANO PILATO, GESÙ DISSE: “IL MIO REGNO NON FA PARTE DI QUESTO MONDO”. (GIOVANNI 18:36)

"SE FOSTE DEL MONDO, IL MONDO AMEREBBE CIÒ CHE È SUO; POICHÉ INVECE NON SIETE DEL MONDO, MA IO VI HO SCELTI DAL MONDO, PER QUESTO IL MONDO VI ODIA". VANGELO SECONDO GIOVANNI 15:19 BIBBIA CEI


"IO HO DATO A LORO LA TUA PAROLA E IL MONDO LI HA ODIATI PERCHÉ ESSI NON SONO DEL MONDO, COME IO NON SONO DEL MONDO. NON CHIEDO CHE TU LI TOLGA DAL MONDO, MA CHE LI CUSTODISCA DAL MALIGNO. ESSI NON SONO DEL MONDO, COME IO NON SONO DEL MONDO". VANGELO SECONDO GIOVANNI 17:14-16 BIBBIA CEI

RISPOSE GESÙ: "IL MIO REGNO NON È DI QUESTO MONDO; SE IL MIO REGNO FOSSE DI QUESTO MONDO, I MIEI SERVITORI AVREBBERO COMBATTUTO PERCHÉ NON FOSSI CONSEGNATO AI GIUDEI; MA IL MIO REGNO NON È DI QUAGGIÙ". VANGELO SECONDO GIOVANNI 18:36 BIBBIA CEI

"GENTE INFEDELE! NON SAPETE CHE AMARE IL MONDO È ODIARE DIO? CHI DUNQUE VUOLE ESSERE AMICO DEL MONDO SI RENDE NEMICO DI DIO". GIACOMO 4:4 BIBBIA CEI


IN QUALUNQUE PAESE VIVANO, I VERI SEGUACI DI GESÙ SONO SUDDITI DEL SUO REGNO CELESTE, QUINDI RIMANGONO ASSOLUTAMENTE NEUTRALI NEGLI AFFARI POLITICI DEL MONDO E NON PARTECIPANO AI SUOI CONFLITTI. COMUNQUE NON INTERFERISCONO NELLE SCELTE DI CHI DECIDE DI ISCRIVERSI A UN PARTITO, CANDIDARSI O VOTARE. E, PUR ESSENDO NEUTRALI, I VERI ADORATORI SONO LIGI ALLA LEGGE. PERCHÉ? PERCHÉ LA PAROLA DI DIO COMANDA LORO DI ‘ESSERE SOTTOPOSTI ALLE AUTORITÀ SUPERIORI’, I GOVERNI. (ROMANI 13:1) QUANDO C’È CONFLITTO TRA QUELLO CHE RICHIEDE DIO E QUELLO CHE RICHIEDE IL SISTEMA POLITICO, I VERI ADORATORI SEGUONO L’ESEMPIO DEGLI APOSTOLI, CHE DISSERO: “DOBBIAMO UBBIDIRE A DIO COME GOVERNANTE ANZICHÉ AGLI UOMINI”. — ATTI 5:29; MARCO 12:17.
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  armando mirante il Sab 5 Giu - 21:37

Perché la Chiesa cattolica non vuole utilizzare il nome de “Yahvè” (Geova) ???

La Santa Sede chiede di omettere il termine “Yahvè” nella liturgia

Lettera del Cardinale Arinze alle Conferenze Episcopali sul nome di Dio

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 11 settembre 2008 (ZENIT.org).- La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha inviato una lettera alle Conferenze Episcopali del mondo sul nome di Dio, in cui chiede di non usare il termine “Yahvè” in liturgie, preghiere e canti.

La lettera si riferisce all'uso del nome “YHWH”, con cui si designa Dio nell'Antico Testamento e che in italiano viene letto “Yahvè”.

Il testo spiega che questo termine deve tradursi in base all'equivalente ebraico “Adonai” o al greco “Kyrios”, e porta come esempi le traduzioni accettabili in cinque lingue: Lord (inglés), Signore (italiano), Seigneur (francese), Herr (tedesco) e Señor (spagnolo).

Il testo è firmato dal Cardinale Francis Arinze e dall'Arcivescovo Albert Malcom Ranjith, rispettivamente prefetto e segretario della Congregazione vaticana, seguendo una direttiva di Benedetto XVI.

“Per far sì che la Parola di Dio, scritta nei sacri testi, possa essere conservata e trasmessa in modo integrale e fedele, ogni traduzione moderna del libro della Bibbia punta ad essere una trasposizione fedele ed accurata dei testi originali”, chiariscono gli autori della lettera.

“Un tale sforzo letterale richiede che il testo originale possa essere tradotto nel modo più integrale e accurato possibile, senza omissioni o aggiunte per quanto riguarda i contenuti, e senza introdurre glosse esplicative o parafrasi che non appartengono al testo sacro stesso. Per quanto riguarda il nome stesso di Dio, i traduttori devono usare il massimo di fedeltà e rispetto”.

“Nonostante questa chiara norma in anni recenti ha preso piede la prassi di pronunciare il nome proprio del Dio di Israele, conosciuto come il tetragramma divino”, si constata.

La lettera ricorda diversi passaggi del Nuovo Testamento nel quale si mette in luce la natura divina di Gesù Cristo. “Evitare di pronunciare il tetragramma del nome di Dio da parte della Chiesa ha quindi i suoi fondamenti”, spiega il dicastero vaticano.

“A parte i motivi di ordine meramente filologico, c'è anche quello di rimanere fedeli alla tradizione della Chiesa, dall'inizio, di non pronunciare mai il sacro tetragramma nel contesto cristiano e di non tradurlo in una delle lingue nelle quali la Bibbia è stata tradotta”.

Per questo motivo, “nelle celebrazioni liturgiche, nelle canzoni e nelle preghiere il nome di Dio nella forma di tetragramma 'YHWH' non è da usare né da pronunciare”.

http://www.zenit.org/article-15378?l=italian

http://catinfor.com/it/zenit/?p=3917

http://www.archden.org/index.cfm/ID/761
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  armando mirante il Mer 1 Set - 20:00

QUESTI SONO ALCUNI ESEMPI DELLE NOSTRE ASSEMBLEE.

- International convention 2009 munich (assemblea internazionale)
value="https://www.youtube.com/v/cUq8W4VN9ZE?fs=1&hl=en_US&rel=0&color1=0x5d1719&color2=0xcd311b&border=1">



ASSEMBLEA INTERNAZIONALE DEI TESTIMONI DI GEOVA (ROMA)



Asamblea Internacional en Mexico DF International Convention in Mexico City 2009




avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Rossano Madia il Gio 2 Set - 15:49

Sign Antonio vorrei porle alcune domande:

A proposito della Sua conoscenza e della Sua speranza

· Sei giunto alla comprensione degli insegnamenti della Bibbia attraverso uno studio attento e «diretto» delle Scritture o per aver ascoltato degli altri e attraverso lo studio di pubblicazioni sulla Bibbia?

· Quante volte hai letto attentamente e in maniera continuata tutti i libri del Nuovo Testamento?

· Poiché riconosci di non esser nato di nuovo, in qual modo speri di vedere il regno di Dio? (vedi Giovanni 3:3).

· Quale Certezza hai di non esser sulla strada che porta alla distruzione? (vedi Matteo 7:13,14; confronta 1 Giovanni 5:13).



A proposito del vostro nome e dei vostri scopi

· Perché vi fate chiamare «testimoni di Geova» quando Isaia 43;10, dal quale prendete questo nome. si riferisce alla nazione d’Israele, ai discendenti di Giacobbe? (vedi Isaia 43:1).

· Se fra i molti nomi con i quali Dio è conosciuto nella Bibbia quello che i Suoi. dovrebbero usare oggi è «Geova», perché non lo si trova mai nel Nuovo Testamento?

· Come spiegate il fatto che pur essendovi nel Nuovo Testamento molte espressioni per indicare il popolo di Dio non si trova mai quella di «testimoni di Geova» ?

· Perché non siete testimoni del Signore Gesù Cristo: come ha comandato Egli chiaramente ai Suoi discepoli? (Atti 1:Cool

· Sapete che la violazione di questo comandamento (Atti 1:Cool costituisce un’indicazione che non siete discepoli di Cristo?

· In poche parole quale sarebbe il messaggio dell’Evangelo che avete da presentare?

· Come concorda esso con quello che la Bibbia afferma chiaramente essere il messaggio dell’Evangelo? (vedi 1 Corinzi 15:1-4)

· Perché avete tanto poco da dare sulla salvezza e sulla maniera d’esser salvati mentre il Nuovo Testamento vi attribuisce grande importanza? (per esempio Romani 1:16: 1 Corinzi 1:18; Efesini 2:5; Tito 3A)



A proposito dell’esistenza dopo la morte

· Se, come insegnate voi, con la morte termina lo stato di esistenza cosciente, come può esser preziosa agli occhi di Geova la morte dei Suoi diletti? (Salmo 116:15).

· Come conciliate il vostro insegnamento con la descrizione fatta da Paolo là dove egli definisce la morte dei giusti come un partire dal corpo e abitare col Signore (2 Corinzi 5:Cool, come un un guadagno e come una partenza per esser con Cristo? (Filippesi 1:21,23)

· Con quale autorità chiamate parabola il racconto vero del ricco e dl Lazzaro (Luca 16:19.31.) mentre la Bibbia non dà alcuna indicazione del fatto che si tratti di parabola?

· Come osate contraddire la Parola del Signore insegnando che non si tratta di veri uomini e che le loro esperienze sono solo figurative?



A proposito della persona dl Gesù Cristo

· Perché evitate così accuratamente di chiamare Gesù Cristo «il Signore» quando questo titolo è usato in diretto rapporto al Suo Nome almeno centoquarantaquattro volte nel Nuovo Testamento? (per esempio, 1 Corinzi 1:2,3,7,8,9,10).

· Come spiegate il fatto che affermazioni precise dell’Antico Testamento a proposito di Geova siano impiegate nel Nuovo Testamento nei riguardi di Gesù Cristo? (Confronta Salmo 23:1 con Giovanni 10:11; Isaia 6:1,3,5 con Giovanni
12:37-41; Isaia 8:13,14 con 1 Pietro 2:7,8; Isaia 40:3,4 con Matteo 3:3; Isaia 42:5,6 con Giovanni 8:12; Ezechiele34:11,12 con Luca 19:10; e Gioele 2:32 con Romani 10:9,13).

· Come riconciliate il vostro insegnamento che Gesù Cristo nel Suo stato avanti l’incarnazione fosse l’arcangelo Michele con il fatto che in numerose occasioni accettasse l’adorazione (per esempio in Matteo 8:2; 9:18; 14:33; Luca 24:52) mentre nessun angelo ha mai permesso ad un uomo di adorarlo? (Vedi Apocalisse 19:10 e 22:8,9)

· Perché agli angeli viene ordinato di adorarLo? (Ebrei 1:6).

· Se, come insegnate voi, il Signore Gesù è solo un essere creato, come spiegate la lode, il culto e l’adorazione tributatiGli secondo quanto è riportato nel Nuovo Testamento? (Vedi i richiami biblici sopra indicati e Apocalisse 5:8,14)

· Perchè secondo voi non corresse Tommaso quando questo disse a Cristo: «Signor mio e Dio Mio»? (Giovanni 20:28)

· Perchè il Nuovo Testamento lo chiama chiaramente Dio? (Ebrei 1:Cool

· Perchè nei vostri insegnamenti evitate con ogni cura tutti i richiami relativi a Cristo che abita nel credente e al credente dimorante in Cristo, mentre tutto questo è chiaramente insegnato nel Nuovo Testamento? (Romani 8:10; Galati 2:20; Efesini 3:17; Colossesi 1:27; 3:3)

· Come conciliate il vostro insegnamento secondo il quale Gesù Cristo è ara soltanto una glorificata creature spirituale con il fatto che il Suo Nome è usato parallelamente a quello di Dio Padre? ( Matteo 28:19; Galati 1;1; 2 Corinzi 13:13)

· Perchè traducete l’ultima preposizione di Giovanni 1:1 con «la Parola era dio» (versione italiana della Traduzione del Nuovo Mondo delle Scritture Greche Cristiane – nella versione inglese e tradotto: «la parola era un dio») dal momento che questa rappresenta una violazione alla regola applicabile nella grammatica greca?

· Perchè avete scelto questo unico posto per tradurre «un dio» quando ci sono molti altri passi analoghi nei quali in greco non si ha l’articolo determinativo cho la parola THEOS (Dio)? Vedi per esempio: Giovanni 1:6, 12, 13, 18; Romani 1:7; Ebrei 10:31.



A proposito della risurrezione di Gesù Cristo

· Se, come insegnate, l’uomo Gesù Cristo è morto e morto per sempre, come spiegate il fatto che la Bibbia dice di Lui che è l’uomo che Dio ha risuscitato dai morti e per mezzo del quale giudicherà il mondo? (Atti 17:31)

· Come conciliate il vostro insegnamento con la dichiarazione fatta da Pietro agli astanti il giorno della Pentecoste: «...che Iddio ha fatto e Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso»? (Atti 2:36)

· Come conciliate il vostro insegnamento secondo cui il corpo di Gesù non fu risuscitato ma rimase un cadavere, con la chiara affermazione scritturale che il Suo corpo sarebbe risuscitato dai morti? (Giovanni 2: 19-22; 10:17,18)

· E se Egli non ha più il corpo, come insegnate voi, perchè il Nuovo Testamento dichiara che «in Lui abita (tempo presente) corporalmente tutta la pienezza della deità»? (Colossesi 2:9)



A proposito del ritorno di Gesù Cristo

· Il vostro insegnamento”che nessuno vedrà il Signore quando Egli ritornerà ”, non costituisce una flagrante manomissione ai danni della Parola di Dio, cosa contro la quale le Scritture mettono severamente in guardia? ( Apocalisse 22:19)



Ecco i passi biblici nei quali è chiaramente detto che gli uomini Lo vedranno al Suo ritorno: Matteo 24:30; 26:64; Marco 13:26; 14:62; Luca 21:27; 1 Giovanni 3:2; e Dio dichiara: «ogni occhio Lo vedrà» (Apocalisse 1:7)



· Poiché voi insegnate che Gesù Cristo è già ritornato in segreto e che ora è in qualche posto nascosto, il Suo ammonimento contro quelli che insegnano il Suo ritorno segreto e la Sua presenza nascosta non vi identifica come falsi profeti? ( Matteo 24: 23-27)



A proposito della possibilità d’errore

· Non hai mai pensato alla possibilità che tu abbia torto?

· che esista realmente un luogo d’eterno tormento?

· e che sei un perduto che sta fuorviando anche altri?

Avrei piacere a ricevere delle risposte da un membro dei testimoni di geova.
La ringrazio

IN NOMINE PATRIS ET FILII ET SPIRITUS SANCTI
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

RE

Messaggio  Rossano Madia il Gio 2 Set - 15:54

Non Ti chiedo potere, o Signore
ma degli occhi che vedano
le necessità e le sofferenze del prossimo.

Non Ti chiedo amore per me stesso
ma la capacità di lenire il dolore
dei fratelli più deboli e indifesi.

Non Ti chiedo, o Signore, la felicità
per il solo piacere di averla
ma per donarla a chi rifiuta il mondo.

Ti chiedo invece, o Signore,
la forza di vincere il male
e di offrire coraggio ai disperati.

Ti chiedo che il cuore gioisca
ogni volta che posssa adperarsi
per chi mi è accanto e mi tende la mano.

Padre Celeste di tutti i cavalieri
fa' ch'io sia degno di avere la Tua Croce
sempre forte nel cuore e salda sul petto.
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

QUOTO

Messaggio  Rossano Madia il Gio 2 Set - 16:12

Don Francesco Cristofaro ha scritto:In merito a ciò che scrive il Signor Mirante, rispondo: Per me lui è libero di professare la sua fede, le sue credenze e tutto ciò che vuole, ma chiedo al Signor Mirante di non sparare fandonie e offedere la fede cristiana. Sono tante le cose che potrei scrivere e rispondere a tutte le sue accuse ad una ad una, ma sinceramente, non ne ho proprio il tempo, visto che lui scrive ogni due minuti, però ri racconto un episodio successo pochi giorni fa nella nostra Sellia.
due testimoni di Geova dell'età credo del Signor Mirante, si sono presentati nella casa di una persona anziana e sola della nostra comunità, molto credente, molto cristiana, molto fedele. lei più volte ha chiesto di non intavolare nessun discorso ma non c'è stato verso. ad un certo punto uno dei due ha visto sul tavoo della donna un libricino della Madonna con il Rosario, lo ha preso in mano e con forza comincia a dirle lo butti nel fuoco, lo butti, lo butti. anche mia moglie aveva una crocefisso tutto d'oro lo ha buttato nel fuoco (ho dei seri tentennamenti in proposito se lo abbia fatto oppure no). fatto sta che la vecchietta si è alterata (rischiando di stare male) e loro se ne sono andati.
ora mi risponderà il Signor Mirante che Dio dice di non farsi idolo alcuno. è verità. tanto è vero che Dio si accese d'ira quando il popolo d'Israele si costrui il vitello d'oro. ma noi non adoriamo vitelli, adoriamo il Signore e veneriamo i santi come persone che nel corso della storia ci hanno dato l'esempio. come per dirvi, la statua di San Nicola appena restaurata la dovremmo buttare nel fuoco. noi non è ch moriamo o stiamo male se non c'è quell'immagine di santo, ma ci può aiutare.

un esempio: da cosa si distinguono e si riconoscono le persone? dal documento d'identità e dalla foto. come faranno a testimoniare fra 200 anni che io ci sono stato? Dalla foto. la foto che cos'è? è un immagine. allora chi conserverà la mia foto faà idolo di me?

altra cosa: spesso i testimoni di Geova invitano a confrontare le due Bibbie, la nostra e la loro e vi dicono di leggere e loro vi ascoltano per farvi vedere che le versioni sono le stesse. fate così: anzichè leggere voi, fate leggere loro e vi accorgerete delle differenze.

altra cosa: loro citano sempre di persone che si convertono alla loro fede. ma perchè non parlano di tutte quelle persone che scappano dai testimoni di Geova e una volta usciti non vengono più aiutati e calclati. basta farsi un giro su internet ed è pieno di testimonianze.

per non parlare del sangue: è proprio vero che Dio dice di non dare il sangue e di non fare le trasfusioni? Dio non è così come loro. Dio parla di non versare il sangue che significa non fare guerre e non uccidere e non il non aiutare il prossimo perchè addirittura lui il suo sangue lo versa tutto per noi dalla croce e con ilo suo sangue lava i nostri peccati.

a proposito di politica. il voto è un diritto dell'uomo? si. anche Gesù quando lo misero alla prova disse: date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio.

Quindi Signor Mirante, premettendo che lei su questo forum ha tutto il diritto di scrivere e di aprire tutti i post che vuole e premettendo che ognuno può commettere degli errori nel cammino di fede, personali, storici, (non penso che i testimoni siano perfetti), non si permetta di offendere noi cristiani.
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Ospite il Gio 2 Set - 22:50

non so chi tu sia caro amico ma complimenti vivissimi da parte mia e che Dio ti bendica

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Ospite il Gio 2 Set - 23:06

Complimenti .....Rossano, Devi avere letto più volte la bibbia per fare queste domande così specifiche ai Testimoni di Geova.....
Chissà se qualcuno risponderà a tutti i quesiti. Chissà se c'è sul web qualche link da cui fare copia/incolla.......Vedremo...sono curiosa...Ciao Rossano......se questo è il tuo vero nome....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re

Messaggio  Rossano Madia il Ven 3 Set - 12:39

Ciao Antonella,

questo è il mio vero nome, mio nonno e mio sono di Sellia.
Mio nonno credo lo conoscevi senz'altro porta il mio cognome ed abitava in Via serrone sopra il bar di Rotella per intenderci.
Cmq alcuni argomenti basta poco per approfondirli, solamente lettura e un pò di studio.
C'è l'ordine dei templari di oggi, un movimento cattolico che si presuppone di difendere la chiesa con lo stesso spirito che i templari hanno difeso il sacro gral.
Se vuoi dare un occhio il sito è questo:

http://www.templarioggi.it/

in emilia dove abito io ci sono molte chiese che son state luogo dei templari.
La commanderia più vicina a Catanzaro si trova in Sicilia.
Sul sito potrai approfondire l'argomento se ti interessa.
Buona giornata e a presto.
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

RE Don Francesco

Messaggio  Rossano Madia il Ven 3 Set - 12:45

Caro Don Francesco,

non ho ancora avuto l'onore di conoscerla, ma ha celebrato le nozze d'oro ai miei nonni di Simeri Crichi ( Patrizia e Giuseppe ), in quell'occasione per motivi di lavoro non son potuto esserci.
Son comunque un emigrato nativo di Simeri , che ha passato infanzia e adolescenza tra Simeri e Sellia quando venivo a trovare il mio caro nonno che è venuto a mancare qualche anno fa.
Spero ci potrà essere presto occasione di poterLa conoscere di persona.
Un caloroso abbraccio.

Rossano
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  dirramatore il Ven 3 Set - 14:37

Ciao Rossano, io sul forum sono anonimo.. però ti assicuro che ci conosciamo.
avatar
dirramatore

Numero di messaggi : 6372
Data d'iscrizione : 27.12.08
Località : Pianeta Terra

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Ospite il Ven 3 Set - 15:15

Rossano Madia ha scritto:Caro Don Francesco,

non ho ancora avuto l'onore di conoscerla, ma ha celebrato le nozze d'oro ai miei nonni di Simeri Crichi ( Patrizia e Giuseppe ), in quell'occasione per motivi di lavoro non son potuto esserci.
Son comunque un emigrato nativo di Simeri , che ha passato infanzia e adolescenza tra Simeri e Sellia quando venivo a trovare il mio caro nonno che è venuto a mancare qualche anno fa.
Spero ci potrà essere presto occasione di poterLa conoscere di persona.
Un caloroso abbraccio.

Rossano

sono stra contento di fare la tua conoscenza caro Rossano.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

RE

Messaggio  Rossano Madia il Ven 3 Set - 15:45

Ciao Dirramatore,

son sicuro che ci conosciamo Smile

Sopratutto se hai più o meno la mia età... alla fine Crichi Sellia ci si conosce tutti e anche se manco da parecchio credo che nn tutti si dimenticano di chi è partito Cool
avatar
Rossano Madia

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.08.10
Età : 37
Località : PAVIA

http://www.informaticarm.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Ospite il Ven 3 Set - 18:42


...altra cosa: loro citano sempre di persone che si convertono alla loro fede. ma perchè non parlano di tutte quelle persone che scappano dai testimoni di Geova e una volta usciti non vengono più aiutati e calclati. basta farsi un giro su internet ed è pieno di testimonianze....

Quindi Signor Mirante, premettendo che lei su questo forum ha tutto il diritto di scrivere e di aprire tutti i post che vuole e premettendo che ognuno può commettere degli errori nel cammino di fede, personali, storici, (non penso che i testimoni siano perfetti), non si permetta di offendere noi cristiani.[/quote][/quote]

il carissimo Rossano ha ripreso un mio intervento e l'ho ringrazio perchè dalla parte di Gesù c'è un cristiano formato che risponde a dovere. a proposito di testimonianze di ex testimoni di Geova, nell'attesa di avere risposte da qualche fedele testimone di Geova alle domande di Rossano, ve ne propongo una della nemica numero 1 del TdG.

17/04/2010
BARBARA ANDERSON: ATTO D'ACCUSA CONTRO I TESTIMONI DI GEOVA

by Roberta Lerici

Le sue parole rilanciate dai network radiofonici e televisivi d'America hanno scosso milioni di statunitensi. Le sue rivelazioni, dirette e circostanziate, l'hanno resa – con ogni probabilità – il nemico numero uno dei Testimoni di Geova accusati di avere coperto per tanto tempo casi di abusi sessuali su minori.

PROVINCIA | 03 luglio 2009 | Ora - dopo oltre 40 anni di permanenza tra le loro fila, tanto da essere incaricata di scrivere la storia ufficiale del movimento religioso – Barbara Anderson gira il mondo per invitare giovani e famiglie a tenersi lontano dai Testimoni di Geova e dai loro “pericoli”.
Questo fine settimana – dopo essere intervenuta, oggi, all’Università di Ginevra per la conferenza annuale dell’Associazione internazionale per lo studio delle sette – farà tappa in Romagna per una serie di appuntamenti organizzati dal Gris. Domani sera a Cervia per parlare della “Pedofilia occultata dai Testimoni di Geova”, domenica sera a Rimini, per soffermarsi sul 'Perchè è rischioso aderire ai Testimoni di Geova”. L'abbiamo raggiunta telefonicamente al suo arrivo in Italia.
“Mi sono avvicinata ai Testimoni di Geova”, che abbandonerà nel 1997, “molto giovane – spiega -. Avevo 14 anni nel 1954 ed era un tempo di grandi incertezze. Era il tempo della bomba atomica, si guardava con preoccupazione al futuro. Io ero una ragazza cattolica e avevo molte domande sulla vita e sulla Bibbia. La Chiesa cattolica – aggiunge – parlava di Dio come di un mistero, non dava risposte alle domande di una ragazzina. I Testimoni di Geova sembrava che dessero risposte, le prendevano direttamente dalle pagine della Bibbia. Mia madre, una cattolica di origini polacche, non fece molta attenzione alla cosa - puntualizza - non avevamo basi teologiche, non conoscevamo bene i fondamenti: direi che si è trattato di ignoranza”.
Dall'ingresso nei testimoni di Geova, nel 1954, inizia una sorta di scalata che porta Barbara Anderson sino alla prestigiosa Watch Tower Library di Brooklyn e al compito di redigere una storia ufficiale del movimento religioso utilizzando i documenti contenuti nella biblioteca newyorchese.
Un compito che le spalancherà, quelli che definisce i "segreti" dei Testimoni di Geova. “Lavorando in quell'ambito, all'interno della Watch Tower – prosegue – ho avuto modo di scoprire tante cose, anche cose negative, tra cui casi di pedofilia. Casi – sottolinea – coperti dalla stessa organizzazione. Anche perchè - precisa - tra i Testimoni di Geova vige una norma, che dicono biblica, secondo cui non si può accusare una persona se non ci sono almeno due testimoni. Di fatto molti segreti sono rimasti a conoscenza degli anziani che non hanno lasciato trapelare gli accadimenti all'esterno: i panni, insomma, si sono lavati in casa”.
Per questo, la Anderson ha preso progressivamente le distanze dal movimento fino a rendere testimonianze sui network televisivi e radiofonici a stelle e strisce. Particolarmente incisiva una sua presenza alla trasmissione 'Dateline', programma di punta della Nbc, da sempreuna delle reti più seguite dell'intero Paese.
“La pedofilia – osserva – non è un peccato, è un crimine. Gli anziani dovevano andare a raccontare tutti alle autorità invece di tenere tutto all'interno dell'organizzazione. C'è stato un caso di un uomo che ha compiuto abusi per venti anni e si è spostato di congregazione in congregazione. Ora è un fuggitivo e tra i principali ricercati dall'Fbi”.
Diversi casi, argomenta, sono finiti in un “aula di Tribunale”, dove è stato tolto il velo a comportamenti ma molti “hanno visto raggiungere delle transazioni” di carattere stragiudiziale. Alcune pure consistenti dal punto di vista economico.
Barbara Anderson e il marito Joe sono da tempo 'dissidenti', fuoriusciti dai Testimoni di Geova. In seguito a questa scelta, il figlio - definito dalla stessa Anderson “radicale” - ha voltato le spalle ai genitori ai quali non lascia vedere il nipotino. "Nostro nipote - ha chiosato al riguardo - cresce in una sorta di isolamento".


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  armando mirante il Mar 28 Set - 0:59

Caro Don Francesco,

La Pedofilia e altri abusi sessuali sono ormai un problema mondiale.

Da ogni parte del mondo giungono notizie rivoltanti su reti di pedofili che sfruttano sessualmente i bambini. Le vittime sono bambini di ambo i sessi. Allettati da uomini senza scrupoli, subiscono violenze sessuali e poi vengono minacciati o ricoperti di regali per incoraggiarli a rimanere nel “circolo”. Gli uomini che progettano e compiono questi atti turpi sono spesso noti esponenti della comunità, i quali in certi casi hanno agito con la protezione della polizia e della magistratura.

Nel 2006 il segretario generale delle Nazioni Unite ha trasmesso all’Assemblea Generale un rapporto sulla violenza sui bambini a livello mondiale preparato da un esperto indipendente delle Nazioni Unite. In base alle stime di questo studio, nel corso di un recente anno 150 milioni di ragazze e 73 milioni di ragazzi minori di 18 anni “sono stati costretti ad avere rapporti sessuali o hanno subito altre forme di violenza sessuale”. Queste cifre sono sconvolgenti ma il rapporto fa notare che sono “senz’altro inferiori alla realtà”. Dall’analisi complessiva di una serie di studi realizzati in 21 paesi è emerso che fino al 36 per cento delle donne e al 29 per cento degli uomini è stato vittima di violenze sessuali durante l’infanzia, nella maggioranza dei casi a opera di familiari.

I figli devono essere protetti da influenze malsane e compagnie potenzialmente pericolose. Purtroppo nel mondo ci sono “uomini malvagi” decisi ad approfittare di bimbi innocenti. Dio vede ciò che questi “uomini malvagi” fanno. (Giobbe 34:22) A meno che non si pentano e non cambino condotta, egli non dimenticherà le loro azioni ignobili e a suo tempo li smaschererà e farà giustizia. Geova Dio promette che un giorno tutte queste persone sleali ‘saranno strappate via dalla terra’, dove potrà rimanere solo chi è mansueto, benigno e ama Dio e il prossimo. (Proverbi 2:22; Salmo 37:10, 11, 29; 2 Pietro 2:9-12)

===============================================================================================
Per piu’ informazione come proteggere I figli vedere I seguenti articoli:
Un pericolo che preoccupa ogni genitore http://www.watchtower.org/i/200710/article_01.htm
Come proteggere i vostri figli http://www.watchtower.org/i/200710/article_02.htm
Rendete la famiglia un rifugio sicuro http://www.watchtower.org/i/200710/article_03.htm
===============================================================================================

Proprio 2 giorni fa (il 25 settembre 2010) su questo soggetto la CNN ha fatto vedere un documentario intitolato “WHAT THE POPE KNEW" (Quello che il PAPA sapeva) . Su YOU TUBE questo documentario si puo’ vedere in 5 puntate.

PRIMA PARTE


SECONDA PARTE

TERZA PARTE


QUARTA PARTE


QUINTA PARTE


Ripeto........ gli abusi sessuali sono ormai un problema mondiale e succedono dapertutto.Viviamo in un mondo malvagio ed è impossibile evitare ogni tipo di abuso. Presto Dio correggera' le cose.

Saluti
avatar
armando mirante

Numero di messaggi : 353
Data d'iscrizione : 24.11.09
Località : NORTH BERGEN, N.J. U.S.A.

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERITA’ SU I TESTIMONI DI GEOVA: CHI SONO? IN CHE COSA CREDONO? RISPOSTA A DON FRANCESCO CRISTOFARO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum