SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Mer 21 Set - 11:23

Apro questo nuovo argomento perchè non ho trovato la stanza adatta per alcune mie considerazioni. Spero di non essermi sbagliato a farlo e se lo avessi fatto prego Admin di rimuovere il post e spostare le mie considerazioni dove meglio crede.
La stanza de "IL BORGO DI CLAUDIO" non mi sembra appropriata a quello che sto per scrivere e allora ho pensato di aprirne una nuova.
Ora nulla ho contro l'amico Claudio anzi a lui riconosco il merito di aver tra l'altro in prima persona rivitalizzato tante casette ormai abbandonate se non dirute e dato l'input ad altri a fare la medesima cosa portando nuova linfa a Sellia, e per quanto suo possibile, procurando e/o creando opportunità di lavoro e di tutto ciò da selliese lo ringrazio.
Detto ciò non voglio dire che tutto ciò che ha fatto sia stato fatto bene. D'altra parte errare humanum est, perseverare autem diabolicum e solo chi non fa nulla non sbaglia.
Tempo fa avevo scritto:
Conservare i centri storici significa, tra l'altro, conservare le nostre tradizioni, la nostra identità.
Gli Enti Pubblici devono promuovere interventi finalizzati al recupero, alla tutela e alla valorizzazione dei centri storici e dei beni architettonici e culturali, al risanamento, alla conservazione e al recupero del patrimonio edilizio esistente; devono anche incentivare gli strumenti volontari di integrazione tra pubblico e privato.
Senza una linea guida e condivisa con i privati o ancor peggio senza nessuna programmazione di base si va allo scompenso, nel nostro caso, architettonico.
E ancor più se il Comune, per perseguire quanto prima detto, preposto a legiferare, programmare, ricercare un nesso di collaborazione, incentivare l'integrazione con il privato, e non per ultimo controllare il rispetto delle norme, è esso stesso manchevole non ci si può certo aspettare che il centro storico mantenga le sue peculiarità ed identità.
Auspico, quindi che ci sia un ravvedimento e maggiore impegno dl comune nella sua interezza politica e tecnica per la salvaguardia di quel poco che ancora rimane.
avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Mer 21 Set - 11:38

Purtroppo quanto avvenuto fino ad oggi non dimostra che si sia andati in questa direzione. Purtroppo fra tante cose buone e pregevoli realizzate altre hanno seguito una strada sbagliata, ed alcune una strada senza possibilità di ritorno. Sarebbe bastato poco impegno e più volontà e spirito di collaborazione per ottenere molto di più.
Su facebook è stata inserita una foto di una cittadina che presenta case di vari colori; certo Sellia non è Manarola, ma credo che a questo punto si possa cercare almeno di imitarlo, certamente non senza procedere prima ad un attento studio delle realtà e piano del colore da farsi in collaborazione con le energie e competenze soprattutto indigene e nel contempo cercando di ottenere finanziamenti pubblici o forme di mutuo interesse con i privati.
avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Mer 21 Set - 11:47

Quanto da me scritto voglio solo sperare che non venga inteso in senso negativo come al solito;
le mie sono certamente, oltre che riflessioni, anche critiche ma quando si parla o si scrive di un qualsiasi argomento sia esso serio o faceto, cosa non è critica!
Poi ognuno può intenderla negativa, positiva o fatta solo per il gusto di farla ma la critica è necessaria farla, senza di essa chi ha operato non saprà
mai se ha fatto bene o male perchè vedrà il tutto da un solo punto di vista: il suo!
avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Mer 21 Set - 14:29

cuvalo54 ha scritto:Quanto da me scritto voglio solo sperare che non venga inteso in senso negativo come al solito;
=============================================================================================================================================
Poi ognuno può intenderla negativa, positiva o fatta solo per il gusto di farla ma la critica è necessaria farla, senza di essa chi ha operato non saprà mai se ha fatto bene o male perchè vedrà il tutto da un solo punto di vista: il suo!

Come mia consuetudine, ho letto tutto, ma ho trascritto solo l'ultimo pensiero. Riferendomi a questo, affermo che in un paese democratico con i fatti non a parole ( COREA DEL NORD ) LA CRITICA E' NECESSARIA. IN ALCUNI CASI INDISPENSABILE COMUNQUE SIA: POSITIVA - NEGATIVA, altrimenti come direbbe SGARBI, CHE C.............DI CRITICA E'.
Purtroppo anche Sellia, sta seguendo la linea nazionale, chi governa ha la presunzione di essere dalla ragione, pertanto non ascolta minimamente alcuna osservazione dalle opposizioni, comunque esse siano.
In un luogo dove si vogliono far rispettare le tradizioni, si programmano meticolosamente tutte le cose, e si fanno rispettare. Non che ognuno si sveglia al mattino, e fa di testa propria. Ci sono dei piani regolatori da imporre e rispettare, non che bisogna assiste a degli scempi edilizi, imbiancature esterni, a piacimento personale , Se non si può dire una cosa del genere, se non si viene anche ascoltati a queste osservazioni, allora ringraziamo che non siamo diventati una colonia coreana del grande democratico orientale.

p-s forse era meglio postare in politica, ma, il mio modestissimo e disinteressato commento, doveva seguire il precedente. Abbiamo un amministratore del ns forum, che sa dove vanno messe le cose, mi affido alla sua magnanimità a spostarlo dove Lui crede opportuno.

Distinti saluti mio caro Borgo.

avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Tommaso il Mer 21 Set - 23:43

cuvalo54 ha scritto:A
Conservare i centri storici significa, tra l'altro, conservare le nostre tradizioni, la nostra identità.
Gli Enti Pubblici devono promuovere interventi finalizzati al recupero, alla tutela e alla valorizzazione dei centri storici e dei beni architettonici e culturali, al risanamento, alla conservazione e al recupero del patrimonio edilizio esistente; devono anche incentivare gli strumenti volontari di integrazione tra pubblico e privato.
Senza una linea guida e condivisa con i privati o ancor peggio senza nessuna programmazione di base si va allo scompenso, nel nostro caso, architettonico.
E ancor più se il Comune, per perseguire quanto prima detto, preposto a legiferare, programmare, ricercare un nesso di collaborazione, incentivare l'integrazione con il privato, e non per ultimo controllare il rispetto delle norme, è esso stesso manchevole non ci si può certo aspettare che il centro storico mantenga le sue peculiarità ed identità.
Auspico, quindi che ci sia un ravvedimento e maggiore impegno dl comune nella sua interezza politica e tecnica per la salvaguardia di quel poco che ancora rimane.

Credo tu abbia fatto bene ad aprire questo argomento, anche se penso che non piu' di tre o quattro persone vi parteciperanno.  Io ho espresso il mio pensiero su Facebook in riguardo ma nessuno ha condannato l'utilizzo dei colori stravaganti nel centro storico, neanche coloro che si definiscono di "opposizione".
Cosa si deve dedurre quando cio' accade? Ognuno faccia le debite considerazioni...Personalmente, credo che quando le sole persone che mostrano interessamento allo stravolgimento di un centro storico, sono persone che non vi vivono da tanti anni significa una cosa sola: Sellia, conosciuta per le sue caratteristiche costruzioni e viuzze del centro storico e' destinata a sparire, quando cio' succedera', Sellia sara' paragonabile a tutti gli altri paesi anonimi, dove non si e' seguita una linea ben definita sul mantenimento del nucleo originale.
Io sono lontano piu' di tutti e molte cose non le so, posso solo credere che se il comune ha permesso l'uso di colori stravaganti, i colori usati magari facevano parte dei colori che il comune ha considerato idonei.
Ci sarebbe molto altro da dire, per esempio: "Quando si ristruttura una casa del centro storico, chi e' preposto al controllo della tutela delle antichita'? Siano esse nella forma di abitazioni rare oppure di altro, tipo scritte o incisioni risalenti a secoli fa?
avatar
Tommaso

Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 22.08.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Gio 22 Set - 21:08

Tommaso ha scritto:
Credo tu abbia fatto bene ad aprire questo argomento, anche se penso che non piu' di tre o quattro persone vi parteciperanno.  Io ho espresso il mio pensiero su Facebook in riguardo ma nessuno ha condannato l'utilizzo dei colori stravaganti nel centro storico, neanche coloro che si definiscono di "opposizione".
Cosa si deve dedurre quando cio' accade?  Ognuno faccia le debite considerazioni...Personalmente, credo che quando le sole persone che mostrano interessamento allo stravolgimento di un centro storico, sono persone che non vi vivono da tanti anni significa una cosa sola: Sellia, conosciuta per le sue caratteristiche costruzioni e viuzze del centro storico e' destinata a sparire, quando cio' succedera', Sellia sara' paragonabile a tutti gli altri paesi anonimi, dove non si e' seguita una linea ben definita sul mantenimento del nucleo originale.
Io sono lontano piu' di tutti e molte cose non le so, posso solo credere che se il comune ha permesso l'uso di colori stravaganti, i colori usati magari facevano parte dei colori che il comune ha considerato idonei.
Ci sarebbe molto altro da dire, per esempio: "Quando si ristruttura una casa del centro storico, chi e' preposto al controllo della tutela delle antichita'? Siano esse nella forma di abitazioni rare oppure di altro, tipo scritte o incisioni risalenti a secoli fa?

Non ho dubbi sul numero di persone che parteciperanno alla discussione aperta da te sul facebook e dalla quale ho preso spunto. Condannare l'operato o meno ritengo non debba farla l'opposizione perchè non si tratta di politica ma di salvaguardia di ciò che la storia ci ha tramandato, bella o brutta che sia è la nostra storia e quindi chi ha a cuore e interesse a mantenere la nostra "identità" sia essa paesaggistica, monumentale, culturale ecc. ha il dovere di porsi delle domande sulla strada intrapresa. Sicuramente è corretto discuterne serenamente, qui la politica non c'entra nulla, e condanno a priori chi pensa minimamente che io scrivo e parlo per degli interessi personali. Io mi ritengo in parte fortunato per avere avuto la possibilità di vedere molto di ciò che ci è stato tramandato e vorrei che i miei figli e tutti i figli di Sellia potessero farlo. Sono un utopista? sicuramente si. Si sta facendo cultura nel Borgo? Con il premio poesia e di un libro nel borgo in parte dico si, si sta facendo.
Ma non basta, bisognerebbe fare cultura delle nostre tradizioni, dei racconti di vita vissuta ecc. E qui mi sovviene l'impegno profuso da chi ha scritto dei brevi testi storici o di raccolta delle nostre parole dialettali, non per ultimo il libricino promosso proprio da questo forum.
E a proposito di questo libricino di raccolta delle parole dimenticate del nostro dialetto non posso che rammaricarmi per la pochezza della considerazione mostrata da molti nostri paesani, e soprattutto dei giovani perchè è soprattutto a loro che è rivolta questa raccolta e quanto fu scritto dalla vecchia Proloco..
"... U popolo diventa povero e servo quando gli rubano la lingua ricevuta dqi padri... diventa povero e servo quando le parole non figliano parole..." questo scriveva Ignazio Buttitta
avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Gio 22 Set - 21:50

"... U popolo diventa povero e servo quando gli rubano la lingua ricevuta dqi padri... diventa povero e servo quando le parole non figliano parole..." questo scriveva  Ignazio Buttitta[/quote]
=============================================================================================================================================================

Sono un provocatore?  Si mi riconosco anche io  questo enorme difetto, pero',  non mi pento di averlo.

Dopo detta premessa, mi rivolgo a chi ha qualche anno  di troppo, nell'osservare la gioventu' di oggi, mi viene da piangere x loro. Poveri giovani senza principi ( ovvio non tutti, non si fa di tutta l'erba un fascio ) ma la maggioranza, tira a campa', senza ideali da conquistare e sopratutto da conservare quelli vecchi. Anni passati, si finiva la quinta elementare, si avevano delle nozioni culturali da vendere, si era appreso della vita in generale, notizie di storia, geografia, cultura in genere, che ti bastavano per tutta la vita, se non avevi la fortuna di poter studiare ancora per qualche diploma, oppure laurea.
Adesso, triste pensarlo, ancor di più dirlo, alle scuole superiori non sanno sviluppare una equazione, le quattro operazioni con più cifre, devono ricorrere alla calcolatrice, che qualche avo  geniale ha inventato.
E QUA CI PREOCCUPIAMO, MEGLIO, CONSTATIAMO CHE I GIOVANI SONO DISENTERESSATI.

Questi hanno altro da pensare, devono dire che vanno all'universita', che studiano  giurisprudenza, scienze politiche, m a principalmente, sono occupati a farsi i self ( non so come si scrive, ho fatto le scuole serali) per inserirli su facebook, twitter, istangram ecc.ecc.ecc, tanto oramai neanche gli asini si bocciano a scuola, altrimenti si protesta, i genitori denunciamo i professori, poichè il proprio figlio, è un genio, sa tutto, di cosa? Ma che importa, mio figlio va all'universita' e questo basta. UNA POESIA A MEMORIA, NON SANNO NEANCHE COSA VUOL DIRE,. Persino maestri, che hanno partecipato a delle trasmissioni televisive, hanno fatto figure da cretini, non sapendo neanche dove si trova una città anche famosa.

Non pretendiamo che i giovani del borgo farli impegnare per il sociale, che gli frega se la casa è verniciata all'arlecchino, le caratteristiche delle vecchie case,  basta il cellulare all'ultimo grido, farsi un self e tirare a campà.

RAMMARICO? SI  NON ESSERE GIOVANE IN QUESTO PERIODO.

P.S perdonatemi, e' la senilità che mi corrode, grazie


avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Tommaso il Ven 23 Set - 0:11

Sui colori ho fatto una considerazione basata sul disinteresse generale, incluso quello di coloro che fanno opposizione...A me, la politica frega meno di un fico secco, pero' leggo di cose molto meno importanti, sulle quali ci si impunta con polemiche varie sui "socials", e poi quando c'e' un motivo valido per far sentire una voce fuori dal coro, ecco il SILENZIO.

La cultura si fa con l'organizzare eventi letterari ed altre manifestazioni simili, ma diventa di un livello superiore, quando e' supportata da un "background" paesaggistico e storico di un certo spessore; quando verranno da fuori le persone che a Sellia non ci sono mai state, cosa gli facciamo vedere? Forse i colori pacchiani del borgo? Ma si perche' no?

avatar
Tommaso

Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 22.08.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Ven 23 Set - 19:48

Tommaso ha scritto:Sui colori ho fatto una considerazione basata sul disinteresse generale, incluso quello di coloro che fanno opposizione...?

Certo che si è dialogato su un problema generale, esprimendo i propri punti di vista,  guarda caso a chi non risiede sul luogo.  Ma a mio avviso, quel che stupisce, che non ci siano delle regole  comunali, piano regolatore che  da delle istruzioni come fare, cosa poter non poter fare, ed in caso di  infrazione, agire di conseguenza.  Lasciare ad ognuno  di fare a suo piacimento, dando una visione esterna che contrasta con  l'ambiente.  Forse non a tutti, ma agli amici degli amici, non si interviene, a quelli che non hanno amici, si proibisce anche  le cose utili e forse necessari. Considerazione subita a mie spese personali, ma questo non centra con la ns conversazione.

OPPOSIZIONE?  Si cerca la gloria narcisa, non il bene sociale, non gli e ne frega niente a nessuno.
avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  taccola il Ven 21 Ott - 8:02

A quanto sento nella rete si è innescata una piccola miccia che ha fatto accendere gli animi di qualcuno per il sol perché non vuol sentir dire alcunché sull'operato insano proprio o dei propri "compari di merenda".
Arte, cultura, storia, tradizioni... parole che oggi sono sulla bocca di chi nulla ha fatto o prodotto o valorizzato per una possibile crescita del nostro paesello ma piuttosto per la crescita dei propri interessi e che ha girato l'acqua sempre e solo per il proprio mulino.
E che dire du voi chi chiama cornutu l'asinu paladino e portatore di allogeni che chiama forestieri gli indigeni
avatar
taccola

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 22.04.10

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  taccola il Ven 21 Ott - 8:47

Per non parlare di chi si erge a denigratore di colui che manco conosce solo perchè ha un pennello in mano o perchè a scuola ha aperto si e no un paio di libri. E che dire di chi solo qualche anno fa ha applaudito la realizzazione di un'opera che bella o brutta (giudicata a seconda dei gusti umorali del momento) oggi dice di volerla buttare di chissà dove o peggio nel cesso. Non sono qui a tutelare o criticare alcuna opera che ha innescato la miccia perchè purtroppo non la ricordo bene ma semplicemente a condannare chi canta lodi e applaude opere di qualsiasi natura solamente perchè fatte o fatte fare da amici ed ai quali poco interessa se il nostro borgo viene deturparto o se vengono buttati alle ortiche secoli di storia.
Meditate gente meditate perchè Sellia era altro ed oggi sta diventando solo un chiacchiericcio, questo si da bottega.
Vantare un filo di acciaio e non accorgersi che sotto ci sono mura secolari non è cultura e non fa bene al borgo.
avatar
taccola

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 22.04.10

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Ven 21 Ott - 10:43

ABBIAMO GIA' L'EBETINO RENZI CHE PROMETTE MARI E MONTI,  DICE MINCHIATE DALLA MATTINA ALLA SERA, E GLI OVINI=PECORE GLI CREDONO.
PURTROPPO, DI PROSELITI VE NE SONO, E  CI STANNO AIUTANDO A SPROFONDARE NEL  BARATRO.
PENSARE CHE DOVREMMO ESSERE   PROPRIO NOI  CALABRESI - ULTIMI COME REDDITO PRO CAPITE IN ITALIA -
I PIONIERI A RIBELLARSI ALLE BISCHERATE CHE CI VENGONO DETTE.
avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  jhonatan il Ven 21 Ott - 19:09

Cara Taccola,chissà quale sarebbe il giudizio di Sgarbi se interpellato sulla sostituzione di una statua di un famoso artista conterraneo di fama internazionale con una pressa da frantoio ...
avatar
jhonatan

Numero di messaggi : 387
Data d'iscrizione : 20.08.09
Età : 39
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Admin il Sab 22 Ott - 14:38

chuckle

E' megghju ppe mma 'a pigghju a risi!

_________________
" Chi ha il coraggio di ridere è padrone del mondo"

- Giacomo Leopardi -
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 31826
Data d'iscrizione : 08.09.08
Località : Scriptorium Conventus Mons Selion

http://sellia.forumotion.net

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Sab 22 Ott - 18:05

Admin ha scritto:chuckle

E' megghju ppe mma 'a pigghju a risi!

Se dobbiamo ridere per non piangere, va bene, se  dobbiamo riflettere, dialogare, affinchè che cose  siano fatti per il bene  comune, e' tutt'altro discorso.  Quel che mortifica, il disinteresse dei giovani ai problemi sociali, senza riflettere, che sono il futuro del loro vivere.

Se poi pensano, che sto bene io, me ne frego degli altri,  sappiano, che qualche volta, la ruota gira.


NON ESISTE PRESENTE, SE NON HAI PENSATO AL TUO FUTURO.
( pensiero - ft- di autore ignoto )


Ultima modifica di Franco Talarico il Ven 28 Ott - 22:20, modificato 1 volta
avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Admin il Ven 28 Ott - 21:04

Franco,

infatti, io rido per non piangere...Anche perche' non sembra ci siano molti paesani locali che attendono in fila fuori la porta per dialogare con noi. Nulla da eccepire, ho letto anch'io qualcosa su FB su quello che dice Taccola e ci dobbiamo rassegnare alla volonta' di chi vive li', mica possiamo pretendere di andare a casa d'altri ed imporre un menu' che non vogliono toccare...
Ne possiamo discutere, su questo non ci piove!

_________________
" Chi ha il coraggio di ridere è padrone del mondo"

- Giacomo Leopardi -
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 31826
Data d'iscrizione : 08.09.08
Località : Scriptorium Conventus Mons Selion

http://sellia.forumotion.net

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Franco Talarico il Ven 28 Ott - 22:39

[quote="Admin"]Franco,

infatti, io rido per non piangere...Anche perche' non sembra ci siano molti paesani locali che attendono in fila fuori la porta per dialogare con noi.
===========
Admin, ciao, sai benissimo che io condivido 99% del tuo dire e fare, tranne  il chiaro - scuro nello scrivere. Sempre ammirato il tuo sforzo materiale di tempo nel costruire il giocattolo, che tanti  dopo l'impulso iniziale, non hanno apprezzato. Che è un aforismo  di dire: rido per non piangere, va benissimo, ma  lontano anni luce da rammaricarmi poichè  non si scrive, oppure si scrive sul forum, sul mio tra amici che ho chiuso, questo non ne faccio una malattia. Come ho avuto modo di scrivere altrove, gli amici me li scelgo, non me lo impone neanche la legge divina. Stiano ognuno nel proprio brodo, io sto nella mia melma, che ci godo.
=======
 Nulla da eccepire, ho letto anch'io qualcosa su FB su quello che dice Taccola

Quello che tu hai letto su facebook, io non  l'ho letto, dato che non ho tanti contatti, ma se ti dicessi che su 60 miei contatti di 59 ne sarei felice di non averli, mi credi? Non ho potuto farne a meno, altrimenti, solo me la suonerei, e solo me la canterei  benissimo. SONO FATTO MALE, mi va bene così
===========
e ci dobbiamo rassegnare alla volonta' di chi vive li', mica possiamo pretendere di andare a casa d'altri ed imporre un menu' che non vogliono toccare...
Ne possiamo discutere, su questo non ci piove!

Non vado in casa di altri, se prima non sono venuti alla mia, e per venire alla mia, li devo invitare, non basta suonare il campanello per aprirgli il cancello. Dialogo con chi ha piacere di dialogare con me, se non ha piacere ovviamente si è accorto, che anche a me dialogare con lui non piace. COSI' SEMPLICE.
Ognuno di noi ha i suoi problemi, le sue gioie i suoi dolori, se li tiene, poichè gli altri reciprocamente, ce ne freghiamo dei problemi altrui.  Auguriamoci salute e benessere il resto E' NOIA
avatar
Franco Talarico

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 12.11.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Mer 22 Feb - 20:12

Prendo in prestito una foto perchè mi aiuta a ricordare qualche frase di una bella poesia dell'amico Tommaso Calautti:
... ceramidi russi,
rinninelli ati ati,
fumalori, finestrelli e petri;
seculi attaccata a 'sa parrera...

avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Tommaso il Ven 24 Feb - 15:58

Al cuor non si comanda...

Ciao compare Cuvalo! 1ciao
avatar
Tommaso

Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 22.08.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  taccola il Ven 31 Mar - 19:30

taccola ha scritto:Per non parlare di chi si erge a denigratore di colui che manco conosce solo perchè ha un pennello in mano o perchè a scuola ha aperto si e no un paio di libri. E che dire di chi solo qualche anno fa ha applaudito la realizzazione di un'opera che bella o brutta (giudicata a seconda dei gusti umorali del momento)  oggi dice di volerla buttare di chissà dove o peggio nel cesso. Non sono qui a tutelare o criticare alcuna opera che ha innescato la miccia perchè purtroppo non la ricordo bene ma semplicemente a condannare chi canta lodi e applaude opere di qualsiasi natura solamente perchè fatte o fatte fare da amici ed ai quali poco interessa se il nostro borgo viene deturparto o se vengono buttati alle ortiche secoli di storia.
Meditate gente meditate perchè Sellia era altro ed oggi sta diventando solo un chiacchiericcio, questo si da bottega.
Vantare un filo di acciaio e non accorgersi che sotto ci sono mura secolari non è cultura e non fa bene al borgo.
A proposito di filo e di mura antiche una foto recente  che mi mi hanno mandato che mostra un'altro pezzo di muro che se ne è andato
Non so se tutto tace in paese ma voglio per un momento sperare che per una volta volta che qualcuno si accorge ca perdimu l'occjhi e ciancimu i pinnulari

avatar
taccola

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 22.04.10

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Tommaso il Ven 31 Mar - 20:16

Taccola, grazie per questa foto.  L'ho appena messa su Facebook, dove ho appena messo un LIKE sulla pagina Avventura del Borgo, io agisco non per partiti presi ma per "par condicio", cosicche' quando ci sara' da ammirare il paesaggio da lassu', nulla verra' trascurato.
avatar
Tommaso

Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 22.08.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Borgo il Gio 6 Apr - 20:36

In piena correttezza si può essere solo da una parte e cioè dalla parte del paese che ci ha dato i natali e al quale siamo attaccati con forte radici
Pertanto se condivido o non condivido alcune cose, pensieri, azioni,foto e quant'altro è solo per ciò che mi lega al mio paesello al quale nonostante
la lontananza resto avvinchiato dai tanti ricordi e immagini della mia fanciullezza.
avatar
Borgo

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 27.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  taccola il Ven 7 Apr - 11:44

Tommaso ha scritto:Taccola, grazie per questa foto.  L'ho appena messa su Facebook, dove ho appena messo un LIKE sulla pagina Avventura del Borgo, io agisco non per partiti presi ma per "par condicio", cosicche' quando ci sara' da ammirare il paesaggio da lassu', nulla verra' trascurato.
Tommaso il tuo grazie va a chi ha fatto la foto io l'ho solo messa per porre all'attenzione il problema per il resto quando qualcosa di buono si fa bisogna dirlo ed farlo notare così come è giusto far notare quello che non va se no saremmo solamente degli ipocriti
avatar
taccola

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 22.04.10

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  taccola il Ven 7 Apr - 11:45

E a Borgo dico che condivido il suo pensiero
avatar
taccola

Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 22.04.10

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  cuvalo54 il Ven 7 Apr - 21:02

Non ci sono dubbi che esprimere il proprio pensiero liberamente è corretto ma tutti sappiamo bene che se il pensiero espresso ci sta bene applaudiamo altrimenti diventa critica, negativa si intende!
avatar
cuvalo54

Numero di messaggi : 7969
Data d'iscrizione : 27.02.09

Torna in alto Andare in basso

Re: SELLIA E IL SUO CENTRO STORICO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum